Capodanno, festa in nave senza divieti: spunta il veglione in zona blu, ecco le offerte per crociere di fine anno

Domenica 29 Novembre 2020 di Marco Pasqua
Festa in nave senza divieti: il Capodanno in “zona blu”

C’è una nuova zona, che si è affiancata, ufficiosamente, al ventaglio di quelle decise dall’ultimo Dpcm, che ha “colorato” l’Italia – nello specifico la terraferma - di giallo, arancione o rosso, a seconda dello scenario di rischio. Una nuova area, blu come il mare, quello in cui salperanno le navi da crociera, per le uniche feste di Capodanno ammesse. Niente di illegale, sia chiaro, perché gli organizzatori di questi eventi naviganti, hanno semplicemente sfruttato quanto stabilito dall’ultimo decreto firmato dal presidente del Consiglio, che non ha previsto lo stop delle crociere. 

Scoperta la “falla”, il variegato mondo delle cene-spettacolo – lo stesso che questa estate ha fatto “tremare” la Sardegna, indignando opinione pubblica e virologi – ne ha approfittato. E allora, ecco uno degli appuntamenti più attesi dal mondo della notte della Capitale: porta la firma del Piper, discoteca cult, che, per l’occasione, ha arruolato decine di Pr, provenienti da molti dei locali chiusi ormai da 9 mesi. «Capodanno in crociera Costa con il Piper Club», recita uno degli avvisi circolati in queste ore sui social.  

Appuntamento il 31 dicembre sulla Costa Smeralda (capienza di 2600 persone) a Civitavecchia, arrivo a La Spezia il 1°, il 2 a Savona e rientro a Civitavecchia il 3. Nel pacchetto è incluso il cenone del 31 e il pranzo dell’1 e 2 gennaio. Il tutto arricchito da live show e djset, sul modello-Sardegna, che tanto ha fatto discutere. Un evento che crea anche un caso, a livello di controlli. Perché, come spiega un funzionario della Capitaneria di Porto, «le verifiche si effettuano in partenza e all’arrivo, diciamo che è difficile, se non impossibile, intervenire su una nave da crociera in navigazione». Anche se poi la compagnia fa sapere: «Le persone dovranno essere distanziate e, laddove questo non sia possibile, indosseranno la mascherina». Durante la crociera si potranno usare le piscine, spa, il centro benessere, persino il centro massaggi e il casinò. Per festeggiare in “zona blu”, bisognerà sborsare 990 euro, per la cabina interna (senza vista), 1.190 per una esterna con balcone e 2.200 per la suite. Tutti i passeggeri saranno sottoposti a tampone rapido. «Ho perso un parente durante il Covid – spiega uno di loro – e non vogliamo mancare di rispetto a nessuno. Ma dopo 9 mesi di stop, volevamo tornare a festeggiare». 

Video

Nel pacchetto è inclusa anche un’assicurazione che coprirebbe l’annullamento in caso di nuovo Dpcm anti-crociere. Ma l’iniziativa sulla nave Costa non è l’unica e basta utilizzare Google, per essere investiti da moltissimi siti – creati in questi giorni – per trascorrere un Capodanno dove il Covid non sarà il pensiero predominante. Anche Msc pubblicizza le sue speciali vacanze di Natale e Capodanno: «Potrai scoprire i mille colori del mondo, dai Caraibi alle gemme senza tempo del Mediterraneo». Ad esempio, 10 giorni nel Mediterraneo – partenza il 26 dicembre da Genova – si spendono, per la soluzione più economica, senza i pasti, 619 euro (cabina interna). Chiaramente viene garantita l’attività di bordo (animazione), il buffet (che negli hotel solitamente non è consentito) e, anche qui, piscine e spa. Sui social, intanto, i messaggi pubblicitari dei Pr vengono accolti da critiche, anche dure. «Non vogliamo offendere nessuno, solo divertirci», si difendono gli organizzatori dei party-naviganti. 

Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA