Carabiniere travolto da ladri in fuga a Bologna: ora è ricoverato in gravi condizioni

Lunedì 29 Giugno 2020
Carabiniere travolto da ladri in fuga a Bologna, è ricoverato in gravi condizioni

Una lunga esperienza nell'Arma dei Carabinieri, 48 anni molti dei quali trascorsi a lavorare a Imola, in provincia di Bologna. Quando, dalla centrale operativa di Ravenna alle 3.45 di mattina, è arrivata la segnalazione di una banda in fuga dopo un furto in un bar-tabaccheria a Fusignano, l'appuntato scelto capo-equipaggio del radiomobile, insieme al collega, ha raggiunto Mordano, paese del Bolognese a pochi passi dal confine con la provincia romagnola. La pattuglia si è fermata all'incrocio tra le vie Ponte, Lughese e Cavallazzi per un posto di blocco. Dai colleghi avevano ricevuto le prime informazioni: tre o quattro uomini - sul numero dei componenti della banda, così come sulla loro identità, sono ancora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Imola coordinati nelle indagini dal pm Marco Imperato - dopo avere forzato la vetrina della tabaccheria e aver portato via alcune stecche di sigarette, erano saliti a bordo di un'Alfa 159. Notati da alcuni passanti, che hanno chiamato il 112, i ladri si sono allontanati da Fusignano a gran velocità. Una ventina di minuti dopo l'allerta, la pattuglia in attesa a Mordano, ha visto arrivare una vettura, un'Alfa 159. Per fermarla i militari sono scesi dalla gazzella e, nell'istante in cui hanno detto al conducente di fermarsi, dall'Alfa si sono aperte le portiere posteriori e almeno due uomini sono scesi, scappando nei campi. L'autista, accanto al quale probabilmente sedeva il quarto passeggero, ha rimesso in moto, travolgendo l'appuntato scelto e proseguendo la fuga. 

Migranti, in Sardegna sbarcati 88 algerini. La Mare Jonio salva 43 naufraghi

Il collega ha chiamato il 118 che, in pochi minuti, ha raggiunto il luogo dell'incidente, stabilizzando il ferito che è stato elitrasportato d'urgenza all'Ospedale Maggiore. I medici gli hanno riscontrato un trauma cranico, una lussazione alla spalla destra e una microfrattura a una vertebra. Il 48enne, non in pericolo di vita, è stato ricoverato in codice di media gravità. Immediatamente sono scattate le indagini per trovare la banda, ricercata per tentato omicidio. Da Ravenna a Bologna, lungo il percorso fatto dopo il furto e l'incidente, i Carabinieri hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza e hanno ascoltato alcuni testimoni. In pochi minuti è stato scoperto che l'Alfa 159 era stata rubata a Imola lo scorso 26 giugno. La corsa della vettura si è fermata, dopo l'incidente, in periferia a Bologna.

È stata la polizia a trovarla, completamente bruciata, in via Rivani. Mentre proseguono le ricerche, al militare ferito ha espresso solidarietà il ministero della Difesa Lorenzo Guerini. «Da parte mia e del governo va il pieno sostegno ai Carabinieri e alle forze dell'ordine per il lavoro che svolgono tutti i giorni mettendo a rischio la propria vita per la sicurezza dei cittadini. Mi auguro che i responsabili di questo grave atto vengano al più presto individuati e assicurati alla legge». «Mentre il Governo è impegnato a smontare i Decreti sicurezza e a mandare a casa i carcerati, una banda di delinquenti ha investito un carabiniere - ha affermato il leader della Lega Matteo Salvini - solidarietà e riconoscenza all'Arma e a tutte le Forze dell'Ordine. La Lega è dalla loro parte. Il governo da che parte sta?».​
 

Ultimo aggiornamento: 19:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA