Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carabiniere si schianta in moto contro un'auto: Eugenio muore a 41 anni, lascia moglie e due figli piccoli

L'incidente alle porte di Barletta, dove il militare era residente

Lunedì 15 Agosto 2022
Carabiniere si schianta in moto contro un'auto: Eugenio muore a 41 anni, lascia la moglie e due figli piccoli. Dolore sui social

Stava tornando a casa dal lavoro, dopo il turno di notte. Ma questa mattina, in sella alla sua moto, un carabiniere di 41 anni è stato vittima di un incidente mortale quando si è schiantato contro un'auto. Eugenio Cosco, questo il nome del militare, lascia la moglie e due figli piccoli.

La figlia del 'superpoliziotto' Micalizio scomparsa all'Elba: «Trovati il cellulare e il cane morto». Ricerche con i droni

Incidente in moto, morto un carabiniere di 41 anni

L'incidente è avvenuto questa mattina sulla strada statale 113, che collega Barletta con Margherita di Savoia, all'altezza dello svincolo per la strada statale 16 (Adriatica). Il carabiniere 41enne, residente a Barletta, stava tornando a casa dopo il turno di notte a Manfredonia (Foggia), quando la sua moto si è scontrata con un'auto. Ancora da accertare la dinamica dell'incidente, su cui sta indagando la Procura di Trani, anche se sembra che l'auto non abbia dato la precedenza alla moto di grossa cilindrata su cui viaggiava il militare.

Carabiniere morto in moto, il dolore del sindacato

L'Unione sindacale italiana Carabinieri (Usic), «a nome di tutti gli iscritti, esprime cordoglio per la morte a Barletta di un carabiniere» 41enne, questa mattina a Barletta, in un incidente in moto. «Il collega - scrive l'Usic in una nota - iscritto al nostro sindacato, la notte scorsa stava rientrando dal lavoro dopo un turno di lavoro a Manfredonia (Foggia). La sua moto si è scontrata, per cause da accertare, contro un'auto causando il decesso del nostro collega». L'Usic «rivolge le più sentite condoglianze alla famiglia e ai colleghi del militare morto». 

Il sindaco di Manfredonia: «Ligio ed esemplare»

Anche Gianni Rotice, il sindaco di Manfredonia, dove il carabiniere prestava servizio, ha espresso dolore e vicinanza alla famiglia di Eugenio Cosco. «Lascia la moglie e due figli piccoli, era in servizio qui a Manfredonia ed era riconosciuto da sempre come ligio ed esemplare nel suo ruolo», ha spiegato il primo cittadino.

Ultimo aggiornamento: 22:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA