Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caro bollette, 10 consigli casalinghi su come risparmiare (almeno) 260 euro su luce e gas

Venerdì 11 Febbraio 2022
Caro bollette, 10 consigli "casalinghi" su come risparmiare (almeno) 260 euro su luce e gas

Stangate in vista per le bollette di gennaio. Con una luce con rincari del 55% e il gas del 48% si arriverà a toccare cifre da capogiro e per le famiglie si stimano spese da 500 a 700 euro in più (Codacons e ARERA). In attesa di prezzi calmierati sul caro bollette che le istituzioni garantiscono (anche se con un calo costante ma molto lento) nel 2022, ecco alcuni consigli "casalinghi" per non trovarsi spiacevoli sorprese in bolletta

Luci spente stasera in 3mila comuni: da Roma a Milano, iniziativa Anci contro il caro-bollette

Caro Bollette, ecco i consigli per risparmiare

1. Utilizzo degli elettrodomestici

Per risparmiare sulla bolletta la prima cosa da fare è utilizzare intelligentemente gli elettrodomestici. Per esempio lavatrice e lavastoviglie vanno usate nella fascia oraria propizia, scegliere quindi la sera e il fine settimana. Inoltre bisognerebbe evitare di lasciare gli apparecchi elettrici sempre in stand-by e staccare i caricabatterie dalla spina quando non vengono utilizzati: così facendo si possono risparmiare fino a 56 euro all'anno.

2. Per quanto riguarda la lavatrice esiste anche un altro accorgimento da tenere a mente: se si abbassa la temperatura a 60° si possono risparmiare circa 3 euro in bolletta. 

3. Per la lavastoviglie invece il consiglio è (se dovete ancora acquistarla) di optare per un modello con una classe energetica alta, che vi farà risparmiare fino a 30 euro l'anno permettendovi di poter usufruire anche del bonus mobili ed elettrodomestici. Vanno sempre scelti i programmi ecologici o brevi e va usata nelle ore serali e senza mettere all'interno troppo detersivo. Seguendo questi accorgimenti potrete risparmiare fino a 18 euro l'anno. 

Video

 4. Il frigorifero pur essendo un elettrodomestico che non si può spegnere esistono comunque delle accortezze che se tenute a mente vi faranno risparmiare. La temperatura ideale dovrebbe essere mantenuta attorno ai 6° C, inoltre bisogna ricordare di mantenere il frigo a una buona distanza dalla parete per favorire l'areazione e non bisgna riempirlo troppo. Con questi piccoli "trucchi" risparmierete 23 euro in bolletta.

5. Condizionatore. L'aria sta cambiando e ben presto cominceremo ad utilizzare i condizionatori. Nessun divieto però anche qui seguendo dei consigli ci si può rinfrescare spendendo meno. Innanzitutto bisogna ridurre le ore di utilizzo dell'apparecchio, inoltre sarebbe bene preferire il deumidificatore al condizionatore e mai usarlo a una temperatura inferiore ai 21°. Così facendo potrete risparmiare fino a 50 euro l'anno.

6. L’aspirapolvere è un apparecchio necessario per pulire a fondo la casa, però è bene usarla seguendo alcuni consigli. Non tenere mai l'apparecchio in stand by e spegnerlo quando non serve. Inoltre il consiglio è anche di usare meno il folletto e optare per dei panni raccogli polvere.

Caro bollette, Draghi: presto nuovo decreto-energia da 5-7 miliardi per aiutare famiglie e imprese

7. La televisione. Le serie tv ci creano dipendenza e non riusciamo a limitare le ore davanti allo schermo? Ci sono comunque accorgimenti da adottare per risparmiare: riducendo luminosità e colori della tv e inserendo la funzione “eco-mode” si può risparmiare fino al 20% in bolletta.

8. Le prese di corrente e i dispositivi elettronici. Sappiate che se siete abituati a lasciare attaccati al caricabatterie i dispositivi elettronici anche quando sono carichi pensando che questo non incida sulla bolletta sappiate che state sbagliando. Staccare la spina quando un apparecchio è carico o non si sta usando vi farà risparmiare 56 euro l'anno. Quindi una volta caricati cellulari, computer, tablet, spazzolino elettrico, forno a microonde ma anche la macchina del caffè le prese vanno staccate. Per il pc ricordiamo inoltre che abbassando la luminosità e utilizzando la funzione "risparmio energetico" la batteria si scarica meno e quindi ricaricarlo sarà necessario meno frequentemente. 

Caro bollette, Mazzoncini:

9. Capitolo luce. Se finora abbiamo lasciato le luci delle stanze accese anche se non eravamo nell'ambiente è arrivato il momento di cambiare abitutidi. Nel momento in cui non si è in una stanza è bene spegnere la luce (anche se ci dovremo tornare poco dopo) cos' facendo potreste arrivare a risparmiare fino a 30 euro l'anno. Inoltre comprare la lampadina giusta consente di risparmiare sulla bolletta della luce. Quella che consuma di meno è a Led, ma in ogni caso è bene orientarsi sulle lampadine a basso consumo. E ogni stanza ha la sua lampadina perfetta. Per la camera: per il soffitto scegli una lampadina a Led da 10 Watt e per il comodino da 3-5 Watt; bagno: per il soffitto usa una lampadina Led da 15-20 Watt e per lo specchio da 10 Watt; cucina: per il soffitto la più adatta è una da 15-20 Watt, per i fornelli da 5-10 Watt e per il piano da lavoro una Led da 8-10 Watt; salotto: per il soffitto è ottimale una lampadina Led da 15 Watt, per il tavolo una Led da 6-8 Watt e per gli angoli da lavoro 5-10 Watt; ripostiglio: è sufficiente una lampadina led da 10 Watt.

Superbonus, Bagnai (Lega):

10. Il gas in cucina. Mentre si cucina è possibile ridurre il consumo di gas. Qui i suggerimenti arrivano da Altroconsumo: se usi il gas solo in cucina valuta di installare un piano cottura a induzione, se devi fare una tazza di tè è meglio usare il microonde piuttosto che mettere il bollitore sul fuoco, usa i coperchi sia per far bollire l'acqua sia per cucinare, l’uso combinato di forno a microonde e cucina tradizionale consente di ridurre tempi di cottura e quindi uso di gas, l’uso della pentola a pressione riduce i tempi e quindi i consumi, specie per le cotture lunghe.

Questi gli accorgimenti da tenere per poter risparmiare qualcosa ogni anno ma seppure non è sempre consigliabile cambiare operatore per le utenze stavolta gettate un occhio al mercato libero valutando se non sia il caso di cambiare la vostra tariffa di luce e gas. Il mercato libero offre ora tantissime offerte di diversi operatori. Per saperne di più e non cadere in trappole consultate il sito Arera.  

Ultimo aggiornamento: 12:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA