Carola Rackete in tribunale ad Agrigento: «Salvini? Non penso niente. L'Ue deve agire»

Carola Rackete in tribunale ad Agrigento: «Salvini? Non penso niente. L'Ue deve agire»
ARTICOLI CORRELATI
10
  • 484
«Abbiamo migliaia di profughi che vanno evacuati da un paese in guerra. Mi aspetto dalla commissione europea che trovi al più presto un accordo per dividere i profughi tra i paesi europei», ha detto Carola Rackete, la comandante della Sea watch, parlando con i giornalisti fuori dal palazzo di giustizia di Agrigento dove è stata interrogata per quasi quattro ore. «Cosa penso del ministro dell'interno? Niente», ha aggiunto.

«Carola non è più membro dell'equipaggio della Sea Watch quindi a questo punto farà altro. Nella sua vita non ha fatto solo la capitana ma tanto altro. Farà quel che crede», ha detto il suo avvocato Alessandro Gamberini.

 
Giovedì 18 Luglio 2019, 14:23 - Ultimo aggiornamento: 19 Luglio, 08:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-07-18 22:05:38
Ci sono migliaia di profughi da salvare ,e da portare in Italia , la Rackete perché non va a prenderli prima e direttamente in Libia prima che pagano alle cosche che poi li abbandonano in mezzo al mare? Rackete da consiglia come si deve comportare l’Italia , piuttosto dica al PD che alla prossima la candita vince le elezioni e poi impartisce ordini. Fallo adesso e solo da pazzi.
2019-07-18 21:38:35
quando queste cose le dice mr.rosario è oro colato!! le stesse cose le dice la CAPITANA RATKE si parla di delirio di onnipotenza!!!! MERIDIONALI avanti così!!!!!
2019-07-18 21:06:20
Il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero è un diritto costituzionalmente garantito (artt. 21, 2, 3 ecc.) PER TUTTI
2019-07-18 20:57:18
Questo é il risultato di coloro che infrangono le leggi italiane e che vengono appaghiate da un ceto politico nostrano, ci comandano in casa nostra, ci danno anche dei consigli per non disturbarli nel loro intento e alla fine vogliono comandare anche in Europa, ma forse già lo fanno con l'appoggio di Paesi che tramano contro l'Italia
2019-07-18 20:06:22
Il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero è un diritto costituzionalmente garantito (artt. 21, 2, 3 ecc.) PER TUTTI

QUICKMAP