Cassino, positiva va a fare la spesa ma incontra il medico che le aveva fatto il tampone: rischia la denuncia

Mercoledì 29 Dicembre 2021
Positiva al Covid va a fare la spesa, beccata dal medico che le aveva fatto il tampone: donna rischia la denuncia

Positiva al Covid va a fare la spesa. È successo a Cassino, in provincia di Frosinone, dove una donna consapevole di dover stare in isolamento è uscita lo stesso per andare al supermercato, il caso ha voluto che incontrasse il medico che le aveva fatto il tampone che l'ha riconosciuta nonostante la mascherina. In pochissimo tempo tra i corridoi del market si è scatenato il caos con la donna che provava a giustificarsi dicendo che non aveva nessuno che potesse «farmi la spesa». Il sanitario è andato su tutte le furie. La donna è stata segnalata all'Autorità competente e sarà molto probabilmente denunciata per aver violato la quarantena. 

Quarantena e isolamento, differenze e durata: ecco le regole (anche per la convivenza in casa)

Il racconto del medico

A raccontare il fatto è stato lo stesso medico sui social: «Dovete avere rispetto del prossimo e non pensare che questo virus sia una passeggiata. Uscire di casa pur essendo positivi vuol dire diffondere la malattia». La direzione del supermercato ha provveduto a far sanificare come da prassi i locali ma la paura è che la donna abbia frequentato altre attività commerciali, con i titolari ignari del suo stato di salute. Non è la prima volta che una persona positiva al coronavirus viene sorpresa al di fuori dalla sua abitazione, nonostante la quarantena. Diversi i casi avvenuti negli ultimi giorni, tanti altri quelli che non sono stati scoperti. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 17:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA