Sfollati con cani e gatti cacciati:
centri di accoglienza «razzisti»

Domenica 30 Ottobre 2016
Sul web la polemica è scoppiata in un nanosecondo. E ha già fatto il pieno di critiche al vetriolo. L'hanno innescata i racconti e le testimonianze di gruppi di sfollati da Ussita, uno dei centri colpiti dal sisma, che si sono visti letteralmente mettere alla porta dai  centri di accoglienza allestiti sul territorio perché in compagnia del proprio cane o gatto.

Post e tweet hanno subito inondato la bacheca del sindaco del piccolo centro, Marco Rinaldi. Tra i tanti quello dell'Enpa, l'associazione nazionale protezione animali che scrive: «Vicini al sindaco di Ussita, ma si occupi anche delle strutture che ospitano i suoi concittadini. Strutture che NON accettano animali».


Dal vangelo secondo Matteo 18.1.10
«Tutti quelli che accoglieranno una di queste piccole creature nel mio nome, accoglieranno me». Ultimo aggiornamento: 20:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA