Cinema e teatri aperti dal 27 marzo, Franceschini: «Dpcm firmato già oggi, i ristori non scompaiono»

Lunedì 1 Marzo 2021
Cinema e teatri aperti dal 27 marzo, Franceschini: «Dpcm firmato già oggi, i ristori non scompaiono»

«Stiamo andando verso le riaperture del 27 marzo, del teatro e del cinema, con un protocollo molto dettagliato, il dpcm verrà firmato probabilmente oggi». Così Dario Franceschini, ministro della Cultura, a Rtl 102.5. «Si parla - sottolinea - di zona gialla». «Saranno spettacoli limitati nel pubblico e negli orari, se le cose vanno bene di avvieremo poi alla normalità, è un primo segnale», dice ancora il ministro.

«È stato un anno complicato, per tutti, famiglie e imprese, all'inizio sapevamo poco del virus, non avevamo punti di riferimento, risultati verranno giudicati nel tempo». «Cultura e turismo sono stati i settori più colpiti, la cultura tornerà più importante di prima, come il turismo, ma il tema era attraversare il deserto, abbiamo fatto il possibile», ricorda Franceschini.

Cinema e teatri, riapertura in zona gialla? «Impossibile ripartire senza certezze»

Nuovo Dpcm in 9 punti: spostamenti, parruchieri, seconde case. Tutte le novità

«Non scompaiono i ristori, continueremo a sostenere il settore fino a che la crisi continuerà. Anche quest'anno - erogheremo il fondo unico per lo spettacolo indipendentemente dalle alzate di sipario e continueremo a dare i ristori e a sostenere il settore anche con le aperture limitate». Fare Sanremo 2021? «È stata una scelta corretta quella di tenere il festival, molti spettacoli sono avvenuti in streaming, il teatro è teatro e le regole sono le stesse. Viva Sanremo, sia un segnale di voglia di ritorno alla normalità».

Cinema e teatri riaperti dal 27 marzo. L'annuncio di Franceschini: «Solo se in zona gialla»

Covid, svolta su cinema e teatri: l’ok del Cts per il 27 marzo

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA