La sua auto si scontra con un cinghiale, Marisa Verdirose muore a 55 anni davanti a marito e figli. Le Regioni al governo: intervenga subito

Cuneo, auto si scontra contro con cinghiale e finisce fuori strada: muore donna di 55 anni
Cuneo, auto si scontra contro con cinghiale e finisce fuori strada: muore donna di 55 anni
Giovedì 14 Luglio 2022, 11:37 - Ultimo agg. 23 Febbraio, 19:24
3 Minuti di Lettura

Ennesima tragedia sulle strade. Stavolta la vittima si chiama Marisa Verdirose, 55 anni. L'incidente è avvenuto ieri notte. Mentre era alla guida della sua auto, un cinghiale è venuto fuori dal buio laterale della carreggiata, attraversando la strada. A bordo dell'auto, guidata dal marito, c'erano anche i figli della coppia. Data la poca visibilità delle ore notturne è lo sbucare improvviso dell'animale, l'uomo non è riuscito a evitare l'impatto.

Da Gubbio alla Perugia-Ancona: animali selvatici a caccia d'acqua invadono strade e città

Peste suina a Roma, i cinghiali saranno abbattuti di notte. «Arruoliamo cacciatori»

Scontro fatale

L'auto dopo lo scontro è finita fuori strada. Una dinamica violenta, che ha causato la morte della 55enne. Il sinitro è avvenuto ieri a Villanova Mondovì, intorno alle 22, in via Boves (Cuneo). La vittima, Marisa Verdirose, commessa in un supermercato, era a bordo della Citroen Ds guidata dal marito, con i due figli, seduti sui sedili posteriori.

 

L'impatto con la bestia selvatica è stato inevitabile. L'auto ha deviato bruscamente verso sinistra, sbattendo contro una cunetta a bordo strada, fino a schiantarsi in un prato. Il mezzo era ridorra in condizioni tali che, per estrarre dall'abitacolo le persone all'interno sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Mondovì e i volontari di Morozzo. Il marito della donna è sopravvissuto, riportando però delle ferite molto serie, per questo è stato trasportato d'urgenza in ospedale insieme ai figli. Vani i tentativi di rianimare la donna. 

Roma, aggredita e ferita in strada da un branco di cinghiali: la denuncia di una donna a Medaglie d'oro

LE REGIONI E L'EMERGENZA - Le regioni chiedono urgentemente un intervento del governo in merito all'emergenza cinghiali: «chiediamo in particolare un allargamento di due mesi della stagione venatoria e strumenti di contenimento dei cinghiali». Lo ha detto Federico Caner, assessore all'agricoltura della regione Veneto, coordinatore della Commissione politiche agricole della Conferenza delle Regioni, a margine di una conferenza stampa sull'emergenza cinghiali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA