Clan Senese, il boss e la rivalità con Diabolik: «Deve restare fuori dall'affare»

Mercoledì 8 Luglio 2020
Clan Senese, il boss e la rivalità con Diabolik: «Deve restare fuori dall'affare»

«Lazialotto». Così con disprezzo era chiamato Fabrizio Piscitelli, capo ultras della curva Nord, neofascista e narcotrafficante. L’epiteto è coniato da Vincenzo Senese, il figlio di Michele. Il primogenito del boss ha pochi dubbi con Diabolik, non vuole concludere nessun affare: «Daniele (Caroccia, ndr) una cosa ti volevo dire, la cosa la dobbiamo fare io e te». Insomma il “lazialotto” è fuori. La conversazione è del giugno 2017. 

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 13:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA