Claudio Razeto, addio al giornalista e ricercatore storico romano: aveva 56 anni. Lunedì i funerali

Domenica 24 Gennaio 2021
Claudio Razeto, addio al giornalista e ricercatore storico romano: aveva 56 anni

Giornalismo italiano in lutto: è morto, all'età di 56 anni, dopo aver combattuto con una lunga e terribile malattia, Claudio Razeto. Il giornalista e ricercatore storico romano, cresciuto a Casal Palocco, nel corso della sua carriera aveva svolto diversi incarichi in moltissime testate, spaziando dalla stampa tradizionale al web, passando per radio e tv.

 

Claudio Razeto, figlio di un comandante di Boeing 747, a 17 anni aveva già ottenuto il brevetto da pilota ma poi si era costruito un brillante carriera nella comunicazione. Come ricorda anche Canale 10, dopo le collaborazioni nelle redazioni locali de Il Messaggero, Paese Sera e il Corriere dello Sport, Razeto aveva iniziato a lavorare anche in emittenti radiofoniche e televisive locali, prima di passare all'ufficio stampa dei liberali di Renato Altissimo. Col passare degli anni, il giornalista aveva iniziato a trattare casi di cronaca internazionale, prima nell'agenzia fotogiornalistica Omega Fotocronache di Milano e poi all'Ansa.

 

Oltre agli incarichi da giornalista e comunicatore, Claudio Razeto era stato un importante ricercatore storico che aveva approfondito soprattutto le vicende belliche relative ai due conflitti mondiali. Solo lo scorso anno, a causa della malattia che lo aveva colpito alla lingua, Razeto aveva perso la voce, che lo aveva accompagnato nel corso della carriera. «Con la radioterapia sembrava risolto, poi una recidiva e l’intervento obbligato a Modena, col professor Presutti. Un grande chirurgo e specialista. E una grande persona» - scriveva il giornalista - «Purtroppo mi aspettava l’intervento peggiore. Laringectomia totale bilaterale. Asportazione di lingua, corde vocali, linfonodi. Tutto. La voce, la comunicazione, erano la mia vita. Mi sono trovato muto a 55 anni».

 

Solo una settimana fa, Claudio Razeto aveva perso il padre. La moglie Donatella, che lo aveva assistito sin dall'inizio della malattia, è rimasta sempre al suo fianco. I funerali del giornalista e ricercatore storico si terranno lunedì 25 gennaio, alle 15, nella chiesa di San Timoteo, a Casal Palocco.

Ultimo aggiornamento: 15:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA