Condannato lo stalker in Lamborghini: 4 anni e 8 mesi. Mentre minacciava col coltello l'ex, voleva riprenderla col cellulare

Condannato lo stalker in Lamborghini: 4 anni e 8 mesi. Mentre minacciava col coltello l'ex, voleva riprenderla col cellulare
Condannato lo stalker in Lamborghini: 4 anni e 8 mesi. Mentre minacciava col coltello l'ex, voleva riprenderla col cellulare
di Redazione web
Mercoledì 21 Settembre 2022, 12:40 - Ultimo agg. 13:39
3 Minuti di Lettura

La condanna è arrivata. Lo stalker in Lamborghini, è stato condannato a quattro anni e otto mesi di reclusione, il massimo della pena che poteva essere comminata con il rito abbreviato, per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Ajaz Shah Hussain, il nome del broker londinese che non voleva rassegnarsi alla fine della relazione con l'ex fidanzata italiana che continuava a perseguitare, appostandosi con l'auto sportiva sotto casa di lei durante i mesi del lockdown.

Stalker sotto casa della ex con la Lamborghini dell'amico: «La picchiava col ferro da stiro»

 

Una storia di minacce e violenze

Una «sentenza esemplare» è stato il commento dell’avvocato Umberto De Gregorio, legale di parte civile della giovane vittima, riportato dal Corriere di Romagna, che ha subito da parte del suo ex, violenze verbali e fisiche; il 37enne arabo-inglese in un'occasione ha usato nei confronti della vittima, più giovane di 10 anni, un ferro da stiro con cui le ha sfregiato il braccio, mentre l'uomo ha sempre sostenuto che la ragazza lo avesse fatto appositamente su di sè.

Bambina suicida a 12 anni, tragedia senza spiegazioni: genitori e compagni di classe sotto choc

 

Violenza ripresa con lo smartphone

Nei confronti della giovane donna, il giudice ha stabilito anche un risarcimento economico di 60 mila euro; ma per la ragazza, la condanna è la fine di un incubo iniziato nel 2018 e finito dopo tre anni di litigi continui.

Secondo la vittima il suo ex, spesso perdeva il controllo e alzava le mani su di lei e persino la minaccia con un coltello, scena che voleva immortalare con lo smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA