CORONAVIRUS

Coronavirus, bollettino: torna a salire il numero dei morti (9), 379 i nuovi contagi. Ancora boom in Veneto e Lombardia

Venerdì 31 Luglio 2020
Coronavirus, bollettino: torna a salire il numero dei morti (9), 379 i nuovi contagi

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 31 luglio 2020: sono stati registrati 379 nuovi casi di contagio, mentre torna a salire il numero delle vittime (9). Ieri erano stati registrati 386 nuovi casi di contagio, mentre i morti erano 3, con i contagi in crescita di quasi 100 unità rispetto al giorno precedente: mercoledì, infatti, erano stati 289 i nuovi positivi e 6 le vittime. 

Continua, dunque, la risalita dei contagi da coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. I tamponi effettuati sono stati 68.444, in ulteriore aumento di quasi 7 mila rispetto a ieri. I nuovi casi si registrano soprattutto in Veneto (+117) e in Lombardia (+77). Una sola regione senza nuovi contagiati, la Valle d'Aosta.

Covid, la seconda ondata camminerà con i giovani di Mauro Evangelisti

Virus, quasi 400 nuovi contagi. Allarme degli scienziati: «Una crescita che preoccupa»

Covid, 4 italiani su 10 non riescono a rispettare le regole: i più indisciplinati gli uomini under 40
 

Rezza (Ministero della Salute): «Numero dei casi in lieve aumento»


«Il numero dei casi di Covid-19 nel nostro Paese è in lieve aumento anche se resta contenuto con un R con 0 di poco al di sotto dell'unità. In molte regioni abbiamo diversi focolai» soprattutto partiti da casi importati. «Ciò è abbastanza atteso dal momento che l'epidemia sta galoppando in diversi Paesi del mondo e siamo cirdondati da Paesi in cui i numeri di casi in questo momento sta aumentando. Per fortuna al momento il nostro sistema sembra reggere bene e i focolai vengono immediatamente identificati e contenuti». Così il direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza sul monitoraggio settimanale. Proprio in funzione del quadro generale, Rezza richiama ancora una volta alla necessità di «continuare a mantenere comportamenti corretti», distaziamento, uso della mascherina nei luoghi pubblici soprattutto al chiuso e lavaggio frequente delle mani.


 

I dati


In Piemonte altri 21 contagiati, in totale sono 31.667


È salito a 31.667, in Piemonte, il numero di persone risultate positive al Covid-19. Sono 21 in più di ieri (di cui 15 asintomatici). Questo il dato comunicato oggi dalla Regione: 4105 contagiati ad Alessandria, 1885 Asti, 1056 Biella, 2928 Cuneo, 2813 Novara, 15.983 Torino, 1351 Vercelli, 1152 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 269 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 125 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 5 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 103 ( -21 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 691 I tamponi diagnostici finora processati sono 499.126, di cui 273.952risultati negativi.
 

Lombardia, calano nuovi positivi e ricoveri: 4 i decessi


In Lombardia continuano ad aumentare i guariti e dimessi (+97) e scendono i ricoveri in terapia intensiva (-6), così come i nuovi positivi, ma si registrano anche 4 decessi. È quanto emerge dai dati diffusi oggi dalla regione sul contagio da coronavirus. Su 8348 tamponi effettuati, oggi sono stati individuati 77 nuovi positivi (di cui 25 'debolmente positivi' e 24 a seguito di test sierologici). contro gli 88 di ieri. In calo anche i ricoverati non in terapia intensiva, oggi arrivati a quota 148, 3 in meno rispetto a ieri.

In Lombardia mascherine al chiuso fino al 10/9. In Lombardia permane l'obbligo di utilizzare la mascherina al chiuso, mentre all'aperto è necessaria nel caso in cui non sia possibile garantire il distanziamento sociale. È comunque indispensabile averla sempre con sé e indossarla anche sui mezzi di trasporto pubblico. Lo prevede la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in vigore dal primo agosto al 10 settembre.
 

Campania, Due morti all'ospedale Cotugno di Napoli


Due decessi all'Ospedale Cotugno di Napoli. Si tratta di un uomo di 85 anni, affetto da numerose patologie pregresse e di un altro uomo di 46 anni, arrivato in condizioni critiche al Pronto soccorso. Entrambi erano ricoverati in terapia sub intensiva. Ad ora, al Cotugno, ci sono sette ricoverati positivi al coronavirus: 4 in sub intensiva e 3 in reparto ordinario.

Sono 9 i positivi in Campania secondo l'ultimo bollettino quotidiano dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. I tamponi del giorno: 2.973 In Campania il totale dei positivi è di 4.999 su un numero complessivo di tamponi di 332.836. Il numero dei morti in totale è salito a 435, 12 i guariti del giorno, in totale 4.169.
 

Lazio, ad oggi 945 casi positivi, 6.839 guariti e 863 morti


Ad oggi nel Lazio sono 945 gli attuali casi positivi al Covid-19, di questi 753 sono in isolamento domiciliare. Mentre 192 persone sono ricoverate, di cui 9 in terapia intensiva. Infine, 863 persone sono decedute e 6.839 guarite. In totale sono stati esaminati 8.647 casi. Lo riporta il bollettino della Regione Lazio.
 

Sardegna: 10 nuovi casi, sono migranti sbarcati nei giorni scorsi


Ci sono dieci nuovi casi di Covid-19 in Sardegna, certificati dall'Unità di crisi regionale. Si tratta di migranti sbarcati nell'Isola nei giorni scorsi. In tutto sono ora 1.404 i casi di positività, resta invariato il numero delle vittime, 134 in tutto. I pazienti ricoverati in ospedale sono 3, nessuno in terapia intensiva, mentre 30 sono le persone in isolamento domiciliare, 1.237 i guariti. Sul territorio, dei 1.404 casi positivi complessivamente accertati, 261 sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 116 (+10 rispetto al dato di ieri) nel Sud Sardegna, 61 a Oristano, 83 a Nuoro, 883 a Sassari. In totale sono stati finora eseguiti 106.345 tamponi.

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA