CORONAVIRUS

Aerei e virus, ripartenza in ordine sparso: eccp le compagnie che volano e le nuove regole

Giovedì 21 Maggio 2020 di Riccardo Tagliapietra
Sanificazione di un aereo all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi

Voli, si riapre in ordine sparso. Le compagnie aeree torneranno a volare tra giugno e luglio. Ma una delle incognite è legata alle frontiere aperte e ai conti delle compagnie, molte duramente colpite dall'emergenza Covid. In Italia ha riaperto anche Milano Malpensa (a inizio maggio ha ripreso a volare Klm con voli per Cagliari, Roma e Francoforte). Tra le compagnie vola Belavia e a breve ripartitranno anche la Qatar Airways con i voli sempre da Milano Malpensa (Doha ed Emirates con voli per Londra Heathrow, Francoforte, Parigi, Madrid, Chicago, Toronto, Sydney e Melbourne). Tra le compagnie legate agli scali milanesi dal 2 giugno tornerà a volare Emirates per Dubai e New York da Milano, sempre da giugno riprende a volare anche Tap Air Portugal mentre Ryanair riprenderà da luglio con i voli da Malpensa a Londra, Madrid, Tenerife, Valencia, Alicante, Siviglia, Malaga e Bruxelles. Altri aeroporti lombardi attivi sono Milano Linate, che dovrebbe riaprire il 2 giugno e Bergamo Orio al Serio così come Roma Ciampino e Firenze Peretola. Dal 1 giugno dovrebbero ripartire anche gli aeroporti sardi di Olbia e Alghero con voli per Roma e Milano.

Italia, dal 3 giugno aeroporti aperti e ok a spostamenti tra regioni a basso rischio di contagio
Trasporti, Italo pronto a ripartire con più treni e distanziamento fra i passeggeri
Vacanze in resort con test e tamponi: il modello post-Covid arriva dalla Sardegna

E anche i paesi europei iniziano a muoversi per far ripartire il turismo. Ha iniziato la Spagna, che riaprirà i voli ed i traghetti provenienti dall'Italia, eliminando le restrizioni in vigore da due mesi a causa del coronavirus.  Ma sono le maggiori compagnie aeree (fra cui Air France-Klm, Lufthansa, Ryanair e Easyjet) a chiedere ai ministri del turismo europei un «vero» coordinamento nella riapertura delle frontiere in Ue e il ripristino della libertà di movimento per i viaggiatori europei nella maniera «più rapida e sicura possibile». 

LE REGOLE PER VOLARE
Mantenere il distanziamento fisico di 1 metro e mezzo ovunque possibile, indossare una mascherina medica in aeroporto e sugli aerei per proteggere gli altri passeggeri, praticare uno scrupoloso e frequente lavaggio delle mani. Sono alcune delle raccomandazioni contenute nelle linee guida messe a punto dall'Agenzia europa per la sicurezza dell'aviazione (Easa) insieme al Centro europeo per la prevenzion e il controllo delle malattie (Ecdc), su incarico della Commissione Ue, per assicurare la sicurezza dei viaggiatori e del personale sugli aerei in vista del ritorno alla regolarità dei voli sugli aerei dopo le forti restrizioni per l'emergenza Coronavirus.

Per quando riguarda la mascherina, il documento ne raccomanda l'utilizzo per tutti negli aeroporti e sugli aerei dal momento in cui entrano nel terminal di partenza fino a quello di arrivo (si ricorda anche - spiegano - che va cambiata ogni 4 ore): sono esentio i bambini sotto i 6 anni e per specifici motivi medici. Sugli aerei, oltre alle altre misure di sicurezza e igiene, dove reso possibile dalla quantità di passeggeri, configurazione della cabina e requisiti di massa e bilanciamento, le compagnie devono garantire «nella misura in cui è possibile, il distanziamento fisico tra i passeggeri». I membri della stessa famiglia o le persone conviventi che viaggiano insieme «possono sedesi vicine».

LA SARDEGNA PARTE DOMANI, CON I PRIVATI
Superate le ultime criticità per la ripartenza da giovedì 21, dei voli privati all'aeroporto di Olbia. «A margine di questa conferenza stampa - ha annunciato il governatore della Sardegna Chrstian Solinas - sarà sottoscritto il protocollo tra Regione e società di gestione aeroportuale». Passaggio indicato nell'ultima ordinanza come propedeutico alla ripresa dell'aviazione generale. Su questo l'assessore della Sanità Mario Nieddu ha chiarito che i passeggeri che atterreranno in Sardegna, attraverso lo scalo Costa Smeralda, avranno l'obbligo della quarantena - cesserà soltanto dal 3 giugno -, a meno che non siano in possesso di una certificazione che attesti il tampone negativo. Se così fosse, potranno muoversi liberamente. 

GRECIA, OK A HOTEL DAL 15 GIUGNO: DAL PRIMO LUGLIO VOLI INTERNAZIONALI
La Grecia aprirà ufficialmente la stagione turistica 2020 il 15 giugno.Via libera agli hotel "stagionali" nelle località di vacanze, e tornerà ad accogliere progressivamente i voli internazionali dal primo luglio. Lo ha annunciato il premier Kyriakos Mitsotakis, sottolineando che la Grecia è uno dei paesi meno toccati dal coronavirus. Il turismo, contando anche l'indotto, vale un quinto del pil ellenico: per incoraggiarlo, le tasse su tutti i trasporti verranno ridotte dal 24 al 13 per cento per cinque mesi. 

INDIA
 In India riparte il traffico aereo all'interno del paese, dopo 2 mesi di sospensione a causa del coronavirus. Il ministro dell'aviazione civile Hardeep Singh Puri ha reso noto che «tutti gli aeroporti e i vettori aerei sono stati informati di dovere essere pronti per le operazioni dal 25 maggio». Il governo ha fermato tutti i voli nazionali e internazionali il 25 marzo insieme con il lockdown per arrestare l'epidemia. Non è stata data alcuna indicazione su quando riprenderanno i voli per l'estero.

ALITALIA
Su fronte delle compagnie Alitalia ha annunciato da oggi l'aumento del numero di collegamenti fra i due aeroporti siciliani di Catania e Palermo con lo scalo di Roma Fiumicino. Con un incremento sulle rotte Catania-Roma e Palermo-Roma di voli che passano da 6 a 8 al giorno. Dal 3 giugno inoltre, salvo nuove restrizioni, Alitalia tornerà a operare un collegamento diretto fra i due aeroporti siciliani e Milano, con due voli quotidiani sulla rotta Catania-Malpensa e due sulla Palermo-Malpensa. Tutti i voli Alitalia vengono effettuati utilizzando meno della metà dei posti disponibili a bordo, al fine di rispettare le attuali disposizioni di legge sul mantenimento del distanziamento minimo. 

Ma non è tutto. Sempre dal 2 giugno Alitalia ripristina il collegamento non-stop fra Roma e New York, i voli con la Spagna (Roma-Madrid e Roma-Barcellona) e i collegamenti diretti fra Milano e il Sud Italia. La Compagnia specifica che effettuerà complessivamente il 36 per cento di voli in più rispetto al mese di maggio, operando 30 rotte da 25 aeroporti, dei quali 15 in Italia e 10 all'estero. 

EASYJET
EasyJet, invece, riprenderà le operazioni di volo dal 15 giugno con nuove misure di biosicurezza da 22 aeroporti europei. I primi voli saranno operati dal Regno Unito (Gatwick, Belfast, Glasgow, Edimburgo, Liverpool, Isola di Man, Birmingham, Inverness, Bristol, Newcastle e Birmingham), Francia (Nizza, Parigi (CDG), Tolosa, Bordeaux, Nantes e Lille), Svizzera (Ginevra) e Italia (Milano). In Spagna, la parziale riattivazione delle operazioni di easyJet significa che la rotta che collega Ginevra a Barcellona viene ora ripresa. easyJet ha sottolineato che prevede di aumentare gradualmente il numero di voli con l'aumento della domanda e l'allentamento delle restrizioni di viaggio. 

La Compagnia ha messo in atto una serie di misure preventive per contribuire a garantire la sicurezza e il benessere dei passeggeri e dell'equipaggio a bordo: disinfezione accurata degli aeromobili; uso obbligatorio di maschere sia per i clienti che per i dipendenti, nonché l'eliminazione temporanea del servizio di ristorazione a bordo. Misure che sono state attuate previa consultazione delle autorità aeronautiche - Icao e Easa - e sono in linea con le autorità nazionali competenti e con la consulenza medica del servizio medico della compagnia aerea. 

TURKISH AIRLINES ALLUNGA LO STOP
La Turkish Airlines ha esteso fino al 4 giugno (lo stop di tutte le tratte era previsto fino al 28 maggio) la sospensione dei suoi voli interni alla Turchia e fino al 10 giugno quella dei collegamenti internazionali. La low cost Pegasus, seconda compagnia turca, ha invece fermato i voli interni fino al 3 giugno e quelli internazionali fino al 14 giugno. Sul frontre sicurezza il ministro della Salute di Ankara, Fahrettin Koca, ha annunciato che è in preparazione un piano per effettuare test di massa sul Covid-19 ai viaggiatori in arrivo dall'estero ai valichi di frontiera terrestri e aeroportuali.

Le cartoline, ricordo delle vacanze che furono: online su Google 5000 pezzi storici dell'Archivio del Touring Club Italiano

VOLOTEA
Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e capitali europee, ha annunciato oggi l'avvio di un nuovo collegamento estivo in partenza da Napoli alla volta di Alghero. La nuova rotta, che prevede due frequenze settimanali, è già disponibile sul sito www.volotea.com e presso le agenzie di viaggio. Infine, la compagnia ha confermato per il 16 giugno la ripresa dei suoi voli, con il ripristino del servizio Airbus shuttle che collegherà Tolosa e Amburgo. 

AIR DOLOMITI
Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa, riparte dall'Italia e annuncia la ripresa dei voli con i collegamenti dall'aeroporto di Firenze verso Catania, Palermo e Cagliari. Dopo un lungo lockdown i cittadini potranno così ritornare a volare liberamente raggiungendo le isole maggiori. A partire dal 5 giugno dallo scalo fiorentino la Compagnia proporrà quattro frequenze settimanali per Sicilia e Sardegna. I collegamenti per Cagliari saranno invece operativi dal 19 giugno 

RYANAIR
Ryanair ha già annunciato che tornerà a volare da luglio con il 40 per cento dei voli che potrebbero aumentare da agosto o settembre. La Compagnia torna a riprogrammare voli da e per Trapani Birgi. Dal 21 giugno riattiverà la tratta per Bologna e, da luglio, i collegamenti nazionali con Pisa e Bergamo Orio al Serio e quelle internazionali con Malta, Praga e Karlsruhe/Baden-Baden, nel sud-ovest della Germania. 

Ryanair, la denuncia dei passeggeri: «Aereo pieno, nessuna distanza sociale»

KLM HA RIPRESO IL 4 MAGGIO
La compagnia olandese ha ripreso il 4 maggio scorso i voli tra Amsterdam, Malpensa e Roma Fiumicino. Per la sicurezza i passeggeri devono avere con sé la propria mascherina, obbligatoria fino al 31 agosto. Sono esentati i bambini sotto i 10 anni.
 

BRITISH AIRWAIS: OK DAL PRIMO GIUGNO
Il primo giugno la British Airways riprenderà i voli per l’Italia, da Heathrow (Londra) per Roma Fiumicino e da London City per Linate. Successivamente riprenderanno anche i voli per Venezia e Bologna. Ma resta qualche disagio. Per chi arriva nel Regno Unito da Oltre manica c’è l’obbligo di quarantena per 14 giorni. Nessun particolare distanziamento a bordo, come per la australiana Quantas.

QUATAR ED EMIRATES
Qatar Airways in aprile ha fatto 4 voli la settimana tra Doha e Roma Fiumicino. Da ieri raggiunge anchge Milano Malpensa tre volte settimana. Emirates, invece, ha annunciato la ripresa di una serie di collegamenti di lungo raggio da oggi, 21 maggio, compreso il Dubai-Malpensa.

ALBASTAR
Altre due nuove rotte per Cuneo e Milano Malpensa saranno operate dalla compagnia spagnola Albastar dal 10 luglio.  https://public.flourish.studio/resources/embed.js.

AIR SERBIA
La compagnia nazionale Air Serbia, dopo due mesi di stop per l'emergenza coronavirus, ha ripreso oggi i collegamenti internazionali passeggeri con un volo stamane da Belgrado su Zurigo. Per l'occasione all'aeroporto Nikola Tesla si è recata la ministra dei trasporti e infrastrutture Zorana Mihajlovic, che ha annunciato la ripresa nei prossimi giorni di altri collegamenti aerei con Francoforte, Londra, Vienna, Parigi, Amsterdam. La ministra ha al tempo stesso confermato che da domani per l'ingresso in Serbia non sarà più necessario presentare il test di negatività al Covid-19, nè vi sarà più l'obbligo della quarantena.

Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 09:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA