CORONAVIRUS

Covid Italia, bollettino oggi 12 novembre 2020: 37.978 nuovi contagi, 636 morti. Quasi 30.000 ricoverati. Record tamponi

Giovedì 12 Novembre 2020
Covid Italia, bollettino oggi 12 novembre 2020: 37.978 nuovi contagi, 636 morti. Ricoveri vicini a quota 30.000. Record tamponi

La situazione Covid in Italia in base al bollettino del 12 novembre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 37.978. Le vittime sono 636. I ricoverati sfiorano quota 30.000 (29.873). In terapia intensiva 3.170 persone (+89 rispetto a ieri). È ancora record sui tamponi nelle ultime 24 ore in Italia: sono 234.672 quelli effettuati nell'ultimo giorno, circa novemila più di ieri. Il rapporto tra positivi e test risale al 16,18%, quasi il 2% in più rispetto a ieri. È pari a 387.758 il numero dei guariti (+15.645), mentre gli attualmente positivi sono 635.054 (+21.696).

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in pdf

 

Covid Italia: in testa Lombardia, Piemonte e Campania

 

I ricoverati con sintomi in reparti ordinari per Covid in Italia sono aumentati di 429 unità nelle ultime 24 ore e sono ora 29.873, secondo i dati del ministero della Salute. In isolamento domiciliare ci sono 602.011 persone (+21.178). Gli attualmente positivi sono 635.054 (+21.696), i guariti e dimessi sono 387.758 (+15.645). In testa per numero di contagi giornalieri si conferma la Lombardia: 9.291 i nuovi casi nelle ultime 24 ore. Seguono il Piemonte (4.787) e la Campania (4.065), il Veneto (3.564), il Lazio (2.686), l'Emilia Romagna (2.402) e la Toscana (1.932). 

Campania, 4.065 nuovi casi e 31 morti

Impennata del numero dei positivi in Campania. Sono 4.065 rispetto al dato di ieri (3.166). Aumentano i tamponi, sono 23.840 a confronto dei precedenti 18.446. 31 i morti, nei giorni dal 7 all'11 novembre. Il rapporto tra tamponi e positivi si attesta al 17 per cento.

Piemonte, 4.787 nuovi casi

Sono 77 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 11 verificatisi oggi. Il totale è ora 4903 deceduti risultati positivi al virus, 765 Alessandria, 300 Asti, 246 Biella, 500 Cuneo, 472 Novara, 2166 Torino, 256 Vercelli, 148 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 50 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.  

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 112.054 (+4.787 rispetto a ieri, di cui 2100, il 44% asintomatici). I casi sono così ripartiti: 2177 di screening, 988 contatti di caso, 1622 con indagine in corso 575 in Rsa eStrutture socio assistenziali, 304 in ambito scolastico scolastico, 3908 tra la popolazione generale. La suddivisione per provincia evidenzia 9585 Alessandria, 5154 Asti, 3714 Biella, 14.365 Cuneo, 8205 Novara, 62.135 Torino, 4163 Vercelli, 2873 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 714 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1146 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 348 (+8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 4833(+43 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 58.017 I tamponi diagnostici finora processati sono 1.216.816 (+24.901rispetto a ieri), di cui 658.421 risultati negativi.

Veneto, 3.564 casi e 38 morti

Riprende a crescere la curva dei nuovi contagi da Coronavirus in Veneto, con 3.564 nuovi casi in 24 ore, che portano a sfondare il 'tetto' di 90 mila casi, a 90.901. Lo ha comunicato il presidente Luca Zaia. Si registrano 38 nuovi decessi, con il totale a 2.727. Negli ospedali ci sono 1.876 ricoverati in area non critica (+103 rispetto a ieri) e 221 nelle terapie intensive (+5) «Finché non arriva l'apice della curva - ha commentato Zaia - dobbiamo essere pronti a tutto. Andiamo verso 1.900 ricoverati in area non critica, nella prima fase siamo arrivati a 2.200, sarebbe verosimilmente un grande affare arrivare al giro di boa con 2.000-2.200 ricoverati».

Lazio, 2.686 casi e 49 morti

Oggi nel Lazio «su oltre 29 mila tamponi nel Lazio (+2.575) si registrano 2.686 casi positivi (+207), 49 i decessi (+11) e 301 i guariti (-143). Il rapporto tra positivi e i tamponi resta intorno al 9%. Sono 2.953 i ricoveri (+40) e 259 in terapia intensiva (+4)». A fare il punto è l'assessore alla Sanità e l'integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato, in una nota, al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale pediatrico Bambino Gesù.

«Nella Asl Roma 1 sono 442 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Quarantaquattro sono ricoveri. Si registrano nove decessi di 67, 67, 74, 76, 78, 84, 85, 88 e 91 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 497 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto - Centottanta i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tredici decessi di 51, 61, 70, 78, 78, 81, 83, 88, 88, 89, 89, 91 e 92 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 300 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 58, 78 e 81 anni con patologie».

LEGGI ANCHE Covid Lazio, a Roma 1.239 nuovi casi. Rapporto positivi/tamponi rimane 9%

Emilia Romagna, 2.402 contagi e 49 morti

Sono 2.402 i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna, individuati sulla base di 20.310 tamponi. Si contano 49 morti, fra loro un uomo di 43 anni a Modena, e il numero dei ricoverati continua ad aumentare. Circa la metà dei nuovi positivi, 1.264, sono persone asinotmatiche, prevalentemente individuate con attività di contact tracing.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 228 (+6 rispetto a ieri), 2.094 quelli in altri reparti Covid (+22), mentre il 95% circa degli attualmente positivi è in isolamento domiciliare perché non richiede cure ospedaliere. Le 49 vittime sono perlopiù over 70 anche se si contano vittime più giovani: un 43enne a Modena, ma anche tre uomini fra i 63 e i 65 anni a Bologna, Modena e Parma. Circa la metà delle vittime, 26, si sono registrate a Bologna, 13 a Modena, tre a Ferrara, due a Parma e Ravenna, una a Cesena, Rimini e Piacenza. (ANSA).

Toscana, 1.932 casi e 37 morti

Calano sotto le 2.000 unità giornaliere in Toscana (per l'esattezza 1.932) i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore a cui però si aggiungono altri 37 decessi per un totale di 1.738 morti dall'inizio della pandemia in regione. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.275.580, cioè 15.786 in più rispetto a ieri. I positivi in Toscana sono arrivati così a 71.852 totali, mentre gli attualmente positivi sono oggi 48.916 (+2,1% su ieri): tra loro i ricoverati sono 1.909 (35 in più su ieri, +1,9%), di cui 256 in terapia intensiva (+10 pazienti, +4,1%) mentre 47.007 persone sono in isolamento domiciliare con lievi sintomi o senza sintomi.

Ci sono in isolamento altre 41.883 persone (+2,1%) sotto sorveglianza attiva delle Asl perché, pur negative al Covid, hanno avuto contatti con contagiati. Le persone guarite sono in totale 21.198 (+879 su ieri, +4,3%) di cui 1.372 persone clinicamente guarite (+64 su ieri pari al +4,9%) e 19.826 (+815 su ieri, più 4,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Sicilia, 1.692 casi e 40 morti

Cresce ancora, nelle ultime 24 ore, il numero di casi positivi al Coronovirus in Sicilia. Oggi sono 1.692 nuovi casi su 9.455 tamponi processati. Gli attuali positivi sono 24.914 e i morti nelle ultime 24 ore sono stati 40. I pazienti dimessi o guariti sono 302, i pazienti ricoverati in regime ordinario sono 1.391, 205 in Terapia intensiva.

 

 

Puglia, 1.434 casi positivi e 39 morti

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 12 novembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 8.936 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.434 casi positivi: 679 in provincia di Bari, 54 in provincia di Brindisi, 150 nella provincia BAT, 232 in provincia di Foggia, 121 in provincia di Lecce, 183 in provincia di Taranto, 15 residenti fuori regione. Sono stati registrati 39 decessi: 10 in provincia di Bari, 8 in provincia BAT, 4 in provincia di Brindisi, 12 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 631.030 test, 8.252 sono i pazienti guariti e 21.255 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 30.442, così suddivisi: 12.317 nella Provincia di Bari; 3.257 nella Provincia di Bat; 2.122 nella Provincia di Brindisi; 7.127 nella Provincia di Foggia; 2.243 nella Provincia di Lecce; 3.146 nella Provincia di Taranto; 229 attribuiti a residenti fuori regione; 1 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

 

 

Friuli Venezia Giulia, 838

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 838 nuovi contagi (7.529 tamponi eseguiti) e 9 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 16.940, di cui: 4.882 a Trieste, 6.730 a Udine, 3.233 a Pordenone e 1.885 a Gorizia, alle quali si aggiungono 210 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 8.772. Salgono a 47 i pazienti in cura in terapia intensiva mentre rimangono 346 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 498, con la seguente suddivisione territoriale: 241 a Trieste, 131 a Udine, 113 a Pordenone e 13 a Gorizia. I totalmente guariti sono 7.670, i clinicamente guariti 125 e le persone in isolamento 8.254.

 

 

Umbria, 783

Prosegue il calo di ricoverati Covid negli ospedali dell'Umbria passati nell'ultimo giorno da 427 a 423 secondo i dati della Regione, 69 in terapia intensiva (uno in più di ieri). Balzo avanti invece dei nuovi casi, 783, 17.036, contro i 515 di 24 ore fa, scaturiti da 5.824 tamponi analizzati, 346.677, anche questi in forte aumento. Con una percentuale di positivi al 13,4 mentre ieri era del 10,8. Si mantiene invece piuttosto stabile il numero delle vittime, altre otto, 226 totali, e dei guariti, 325 nell'ultimo giorno, 6.021 totali. Gli attualmente positivi salgono da 10.339 a 10.789. 

Marche, 733 positivi

«Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4186 tamponi: 2547 nel percorso nuove diagnosi e 1639 nel percorso guariti. I positivi sono 733 nel percorso nuove diagnosi (201 in provincia di Macerata, 260 in provincia di Ancona, 51 in provincia di Pesaro-Urbino, 114 in provincia di Fermo, 100 in provincia di Ascoli Piceno e 7 da fuori regione)». Lo comunica la Regione Marche.

«Questi casi comprendono soggetti sintomatici (102 casi rilevati), contatti in setting domestico (178 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (211 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (21 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (33 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (10 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (13 casi rilevati), screening percorso sanitario (9 casi rilevati) e 2 rientri da altra regione. Per altri 154 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Con ritardo oltre le 96 ore sono stati refertati 297 tamponi: di questi, 100 risultano positivi».

Abruzzo, 541

Sono 541 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.636 tamponi, numero più basso di test rispetto a quelli dei giorni scorsi: è risultato positivo il 20,52% dei campioni analizzati. Si tratta della percentuale più alta delle ultime settimane. Dei nuovi casi, 321, cioè il 59,33%, sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Il totale regionale dall'inizio dell'emergenza sale a 17.091. I casi attivi superano quota 11mila. Dei nuovi positivi, il più giovane ha un mese e il più anziano ha 98 anni. Quelli con età inferiore ai 19 anni sono 62: 24 in provincia dell'Aquila, 11 in provincia di Pescara, 5 in provincia di Chieti, 22 in provincia di Teramo.

Tra le località con più nuovi casi vi sono L'Aquila (80), Teramo (45), Castellalto (34), Pescara (32) e Montesilvano (25). I due decessi riguardano un 78enne della provincia di Teramo e un 58enne della provincia di Pescara. Gli attualmente positivi sono 11.416 (+466 rispetto a ieri). Del totale, 547 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 52 (+1) in terapia intensiva, mentre gli altri 10.817 (+464) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 5.0290 (+73). Del totale dei casi positivi, 5.237 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+173 rispetto a ieri), 3.284 in provincia di Chieti (+57), 3.744 in provincia di Pescara (+112), 4.486 in provincia di Teramo (+187), 171 fuori regione (+11) e 169 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Calabria, 426 casi e un morto

«In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 307.797 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 310.924 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 9119 (+ 426 rispetto a ieri), quelle negative 298.678». Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 6.560 casi attualmente attivi (ieri erano 6.137), 21 persone in terapia intensiva (3 più di ieri), 2.402 guariti/dimessi (2 più di ieri) e 157 deceduti (1 più di ieri).

Valle d'Aosta, 7 nuovi casi e 6 morti

Sei nuovi decessi e 2338 positivi, 7 più di ieri di cui 159 ricoverati in ospedale, 16 in terapia intensiva, e 2163 in isolamento domiciliare. Sono i dati dell'epidemia da Covid in Valle D'Aosta resi noti dal bollettino di aggiornamento sanitario diffuso dalla Regione. I casi positivi totali sono 2338, i guariti 2186, i tamponi ad oggi eseguiti 48023.

Ultimo aggiornamento: 13 Novembre, 07:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA