CORONAVIRUS

Covid Italia, bollettino: oggi 1.392 contagi e 14 morti. Sileri: «I casi saliranno»

Martedì 22 Settembre 2020
Covid Italia, bollettino di oggi: 1.392 nuovi casi e14 morti. Aumentano le terapie intensive

Covid Italia, il bollettino di oggi 22 settembre 2020. Il virus ha colpito in Italia più di 300mila persone in otto mesi, dall'inizio dell'emergenza, seminando oltre 35mila morti. È il pesante bilancio tracciato dall'ultimo bollettino, che segna in queste ore un aumento costante ma stabile dei contagi per il Covid: 1.392 nelle ultime ore. Numeri che allarmano ancora, perché «continueranno a salire, anche se in modo graduale», avverte il vice ministro alla Salute Pierpaolo Sileri, che aggiunge: «sono molto più preoccupato dai pranzi della domenica in famiglia e dalle cene con amici». E il titolare del dicastero, Roberto Speranza, invita tutti gli italiani a sottoporsi al vaccino influenzale. Ma fuori dai confini va molto peggio: l'Oms ha registrato il maggior incremento settimanale da quando è iniziata l'epidemia, un numero record di due milioni di nuovi casi è stato rilevato nella settimana dal 14 al 20 settembre (+5% rispetto a quella precedente) , ma per fortuna il numero dei decessi è sceso del 10%. «Il rischio di avere casi d'importazione è elevato - riflette Sileri - servirebbe una strategia più ampia, non solo dell'Italia nei confronti della Francia ma una visione dell'intera Europa per dare delle linee definite. Domani i casi saliranno anche in Germania e poi in Inghilterra. Fino a quando non avremo un vaccino questo è ciò che dobbiamo aspettarci. Potremmo fare dei test all'aeroporto anche se il tampone negativo non porta il rischio a zero».

Avanguardia, è italiano lo yacht da 500 milioni di dollari che si trasforma in cigno

Sono 1.392 i nuovi casi di coronavirus in Italia, in lieve aumento rispetto a ieri (+42) quando ne sono stati registrati 1.350. I morti sono 14 (ieri erano 17). I pazienti ricoverati con sintomi sono 2.670 (+129 rispetto a ieri) e, di questi, 229 sono in terapia intensiva ( +7 rispetto a ieri). Gli attualmente contagiati salgono così a 45.489 (+410). Restano in isolamento domiciliare 42.646 pazienti (+274) mentre sono state dimesse o sono guarite 967 persone. Il Lazio è la regione con il maggior numero di nuovi casi positivi (238) seguita da Lombardia (182) e Campania (156). 

LEGGI ANCHE Covid, il viceministro Sileri: «Sì a riapertura stadi ma mille posti sono pochi»

Sono 219.670 le persone che sono riuscite a sconfiggere il virus, 967 solo nelle ultime 24 ore. I dati sulla situazione del contagio da Sars-Cov-2 sono forniti dal ministero della Salute e disponibili sul sito della Protezione civile.


I dati delle Regioni


Lazio

Sono 238 i casi di coronavirus nel Lazio su oltre novemila tamponi: si tratta del dato più alto di sempre. Di questi, 141 sono a Roma. Quattro i decessi in tutta la Regione. «I numeri non ci consentono di abbassare la guardia, come diciamo da giorni - ha spiegato l'assessore D'Amato - c'è una ripresa, anche se in un quadro completamente diverso: oggi prevalgono gli asintomatici e i cluster famigliari. Fortemente monitorata la zona del Sud Pontino».

LEGGI ANCHE Covid Lazio, il bollettino di oggi: 238 nuovi casi, è il dato più alto di sempre. A Roma 191 contagi


Lombardia

Con 14.808 tamponi effettuati, sono 182 i nuovi positivi in Lombardia per una percentuale pari all'1,22%, in crescita rispetto a ieri (0,9%). Diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva (-2, 34 in totale), crescono quelli negli altri reparti (+11, 294). I nuovi decessi sono due per un totale di 16.925 morti in regione dall'inizio della pandemia. Tra i nuovi casi, 76 sono nella provincia di Milano, di cui 47 a Milano città, 35 a Pavia, 12 a Monza e Brianza e 11 a Bergamo.


Campania

Sono 156 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 4.310 tamponi. Il totale dei casi di coronavirus in Campania dall'inizio dell'emergenza è 10.659, mentre sono 548.330 i tamponi complessivamente esaminati. Nessun nuovo decesso è stato registrato nelle ultime 24 ore (il totale è 457) mentre sono 98 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 5.247.


Veneto

Il Veneto registra 119 nuovi casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore e tre vittime, che portano il dato complessivo dei morti a 2.165. Il numero totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia tocca quota 26.004. Lo afferma il bollettino della Regione. Torna a salire il dato dei soggetti in isolamento domiciliare, 7.400 (+506), e così pure il numero dei ricoverati con Covid, 195 (+12), e dei pazienti in terapie intensiva, 20 (+1). Le persone attualmente positive sono 3.143 (+50).


Sicilia

Continua a salire la curva dei contagi in Sicilia. Nelle ultime 24 ore nell'Isola si registrano 108 nuovi casi che portano gli attuali positivi a 2.390. Cinque sono ospiti della Missione speranza e carità fondata a Palermo dal missionario laico Biagio Conte. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute e dell'Istituto superiore di sanità. 

A crescere è anche il numero dei guariti, 65 da ieri (3.455 dall'inizio dell'emergenza), mentre le vittime raggiungono quota 300, dopo l'ultimo decesso registrano da ieri.  Dei 2.390 i contagiati attuali, 224 sono ricoverati con sintomi, 15 si trovano in terapia intensiva, 2.151 in isolamento domiciliare. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 63 a Palermo, 13 a Catania, 3 a Messina, 12 ciascuno a Enna e a Trapani, 3 ad Agrigento e uno sia a Caltanissetta che a Ragusa.


Liguria

Sono 105 in totale nuovi casi positivi di coronavirus in Liguria registrati nelle ultime 24 ore su un totale di 2642 tamponi effettuati. E questo il dato diffuso nel bollettino della task force al lavoro per l'emergenza sanitaria in Liguria. Nel dettaglio tre dei nuovi casi sono stati identificati nel territorio della ASL 1 imperiese e derivano uno da attività di screening e due da rientri di cittadini dall'estero. I casi emersi nel territorio della ASL 2 di Savona sono stati invece 7: due sono contratti di caso, uno è un cittadino di rientro dall'estero e quattro sono emersi dalle attività di screening.

La ASL 3 genovese ha identificato invece 36 casi nelle ultime 24 ore di cui: 20 contatti di caso confermato, tre derivanti d'accesso in ospedale e 13 da attività di screening. Il numero più alto di nuovi casi riguarda ancora la provincia della Spezia e la ASL 5 nel territorio della quale sono stati identificati 59 nuovi positivi di cui 36 contatti di caso confermato, due emersi da accessi in ospedale e 21 da attività di screening.


Piemonte

Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione. Il totale sale quindi 4.156 deceduti risultati positivi al virus, 681 Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 400 Cuneo, 374 Novara, 1839 Torino, 225 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Sono 34.480 (+ 84 rispetto a ieri di cui 64 asintomatici e degli 84 casi, 25 screening, 45 contatti di caso, 14 con indagine in corso e 8 importati) i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, 4300 Alessandria, 1944 Asti, 1121 Biella, 3309 Cuneo, 3217 Novara, 17.230 Torino, 1647 Vercelli, 1209 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 292 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 211 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 7, invariati rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 164 (+21 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2222. I tamponi diagnostici finora processati sono 676.662, di cui 376.712 risultati negativi.


Toscana

In Toscana sono 13.970 i casi di positività al coronavirus, 74 in più rispetto a ieri (34 identificati in corso di tracciamento e 40 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 74 casi odierni è di 44 anni circa (il 22% ha meno di 26 anni, il 19% tra 26 e 40 anni, il 44% tra 41 e 65 anni, il 15% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 68% è risultato asintomatico, il 14% pauci-sintomatico.

Delle 74 positività odierne, 2 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero. Il 49% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. Oggi non si registrano nuovi decessi. Restano, quindi, 1.152 i deceduti dall'inizio dell'epidemia. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 9.760 (69,9% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 686.702, 5.632 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 3.058, +1,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 119 (2 in più rispetto a ieri), di cui 21 in terapia intensiva (2 in meno). Le persone complessivamente guarite sono 9.760.


Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da c oronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 34.511casi di positività, 56 in più rispetto a ieri, di cui 20 asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Si registra un nuovo decesso: un uomo di 90 anni della provincia di Piacenza. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei 56 nuovi casi, 26 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 26 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti.

Sono 7 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l'isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 5. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 43 anni. Su 20 nuovi asintomatici, 8 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 8 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 grazie agli screening sierologici.


Sardegna

In Sardegna si registrano 53 nuovi casi di Covid-19 secondo l'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale. Il numero dei decessi rimane invariato, 143 dall'inizio dell'emergenza sanitaria, 96 sono i pazienti ricoverati in ospedale, 21 in terapia intensiva (+1), 1.490 le persone guarite finora. In totale sono stati eseguiti 173.660 tamponi, con un incremento di 2.183 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Dei 3.356 casi positivi complessivamente accertati, 536 (+5) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 333 (+8) nel Sud Sardegna, 238 (+7) a Oristano, 360 (+22) a Nuoro, 1.889 (+11) a Sassari.


Trentino

Sale di 25 nuovi casi, tra cui un minorenne, la lista dei positivi al Covid-19 in Trentino. Lo comunica l'Azienda provinciale per i servizi sanitari nel bollettino riferito alla giornata di ieri. Dei casi nuovi, 5 presentano sintomi. Fra gli asintomatici - una ventina in tutto - ci sono anche 8 casi riferiti ai cluster su cui da giorni è impegnata l'equipe di esperti. Sul fronte delle cure ospedaliere, sono 13 i pazienti, nessuno in rianimazione. Sono stati effettuati 999 tamponi, tutti all'ospedale Santa Chiara di Trento.


Calabria

«In Calabria ad oggi sono stati effettuati 186.032 tamponi.   Le persone risultate positive al coronavirus sono 1.868 (+24 rispetto a ieri), quelle negative sono 184.164». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria, che fa registrare 490 casi attivi. «Territorialmente - prosegue - i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 11 in reparto; 1 in terapia intensiva; 60 in isolamento domiciliare; 190 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 9 in reparto; 3 in terapia intensiva; 108 in isolamento domiciliare; 476 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 7 in reparto; 108 in isolamento domiciliare; 316 guariti; 19 deceduti. Crotone: 20 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 2 in reparto; 14 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 244 (nel totale è compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione)».


Abruzzo

Sono complessivamente 4227 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 18 nuovi casi (di età compresa tra 16 e 79 anni). Il bilancio dei pazienti deceduti resta fermo a 475. Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3010 dimessi/guariti (+5 rispetto a ieri, di cui 20 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2990 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 742 (+13 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 187204 test (+1122 rispetto a ieri). 54 pazienti (-4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 5 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 683 (+7 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 596 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+1 rispetto a ieri), 998 in provincia di Chieti (+5), 1811 in provincia di Pescara (+6), 783 in provincia di Teramo (+5), 33 fuori regione (+2) e 6 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Al netto delle verifiche di residenza, i positivi di oggi sono residenti in provincia di Chieti (5), Pescara (6), Teramo (5) e fuori regione (2).


Friuli Venezia Giulia

Le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 711 (7 più di ieri). Sono 5 i pazienti in cura in terapia intensiva; 21 quelli ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (350 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Oggi sono stati rilevati 14 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus sono 4.404: 1.578 a Trieste, 1.440 a Udine, 987 a Pordenone e 385 a Gorizia, alle quali si aggiungono 14 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.343, i clinicamente guariti sono 8 e le persone in isolamento 677. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 69 a Pordenone e 7 a Gorizia.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre, 11:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA