CORONAVIRUS

Covid Italia, bollettino oggi 9 novembre: 25.271 nuovi casi in 24 ore e 356 morti + 100 ricoveri in terapia intensiva

Lunedì 9 Novembre 2020

Covid, il bollettino di oggi 9 novembre 2020 in Italia. Sono 25.271 i nuovi casi (-7.345), 356 i morti (+25) e 147.725 i tamponi da ieri. Con il consueto calo dei tamponi effettuati la domenica (-44mila) scendono anche i nuovi casi positivi: 25.271. Il rapporto positivi/tamponi è al 17,1%. È quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute che registra anche 25 decessi in più rispetto a ieri. Il totale dei morti dall'inizio della pandemia sale a 41.750 mentre il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, è arrivato a 960.373. Gli attualmente contagiati salgono a 573.334 (+14.698) con 27.636 pazienti ricoverati con sintomi (+1.196) e 2.849 in terapia intensiva (+100). Sono in isolamento domiciliare quasi 543mila pazienti mentre circa 10mila sono guariti o sono stati dimessi.  A livello regionale è sempre la Lombardia a far segnare l'incremento più sostenuto, con 4.777 casi in 24 ore, seguita dalla Campania (+3.120), dal Piemonte (2.876), dalla Toscana (+2.244), dal Veneto (+2.223) e dal Lazio (+2.153)

 

Piemonte

I nuovi casi di positività al virus sono 2.876. È salito a 312 il numero di ricoveri in terapia intensiva di persone positive al Covid-19. Sono 8 in più di ieri. Questo il dato comunicato oggi dall'Unità di crisi della Regione. I ricoverati non in terapia intensiva sono 4540 (+173 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 51.404. I tamponi diagnostici finora processati sono 1.162.525 (+13.036 rispetto a ieri), di cui 634.454 risultati

Campania 

In Campania ci sono 3.120 nuovi casi di positivi al virus. Calano rispetto ai 4.601 di ieri a fronte, però, di una netta riduzione dei tamponi effettuati. Sono 15.793 contro i precedenti 25.806. Si registrano 18 morti (il totale sale a 844) rispetto ai 15 di ieri. Oggi i sintomatici sono 410, gli asintomatici 2.710. Ieri il rapporto tamponi-positivi è stato del 17,82%, oggi è del 19,75%. Il totale dei positivi in Campania è ora di 90.039 mentre i tamponi effettuati sono stati 1 milione 139.496. I guariti sono 434, il totale arriva a 16.875. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 590, quelli occupati 191. I posti letto di degenza disponibili 3.160, quelli occupati 1.949.

Lombardia

Con 21.121 tamponi effettuati, sono 4.777 i nuovi positivi in Lombardia con il rapporto che risale al 22,6% (ieri 16,5%). I decessi sono 99 per un totale di 18.343 morti in regione dall'inizio della pandemia. Salgono i ricoveri sia in terapia intensiva (+20, 670) che negli altri reparti (+189, 6.414). Tra i nuovi casi positivi, 2.225 sono a Milano - 837 a Milano città - 874 a Monza e Brianza, 355 a Brescia e 226 a Como. La situazione viene definita drammatica in Brianza. «In questo momento Codogno siamo noi e abbiamo bisogno della stessa attenzione che abbiamo dato noi in fase uno agli altri», spiega Mario Alparone, direttore generale dell'Asst di Monza, sulla difficile situazione dell' ospedale San Gerardo. «Abbiamo assunto 110 nuovi operatori, di cui 40 medici e il resto infermieri, ma avendo 340 operatori positivi a casa, parliamo di una goccia in confronto ad un esercito fermo», ha spiegato. Massimo Galli, ordinario di Malattie Infettive alla Statale di Milano, afferma che «non c'è alcun dubbio che la situazione sia ampiamente fuori controllo» e l'appello dell'Ordine dei medici che ha chiesto ieri il lockdown in tutta Italia «in realtà esprime un parere che è assai generalizzato tra i medici del nostro Paese». 

Vaccino Covid Pfizer, tutti i problemi e i tempi per portarlo in Italia: arrivo dopo metà 2021

Friuli Venezia Giulia

Sono stati rilevati 320 nuovi contagi (2.324 tamponi eseguiti) e 5 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 15.048, di cui: 4.594 a Trieste, 5.984 a Udine, 2.709 a Pordenone e 1.579 a Gorizia, alle quali si aggiungono 182 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 7.929. Salgono a 46 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 319 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 456, con la seguente suddivisione territoriale: 227 a Trieste, 113 a Udine, 104 a Pordenone e 12 a Gorizia. I totalmente guariti sono 6.663, i clinicamente guariti 97 e le persone in isolamento 7.467.  

Valle D'Aosta

Due decessi che salgono complessivamente a 207 e 2266 nuovi casi, 94 più di ieri, di cui 159 in ospedale, 15 in terapia intensiva, e 2092 in isolamento domiciliare. Sono i dati dell'epidemia da Covid-19 in Valle d'Aosta resi noti questo pomeriggio dal bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I positivi totali sono 3336, i guariti 1863, i tamponi ad oggi eseguiti 45.993.  

Toscana

In Toscana sono 65.190 i casi di positività al coronavirus, 2.244 in più rispetto a ieri (1.780 identificati in corso di tracciamento e 464 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 6,6% e raggiungono quota 19.116 (29,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.227.725, 13.690 in più rispetto a ieri. Sono 7.135 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 31,5% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.269 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 44.480, +2,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.776 (76 in più rispetto a ieri), di cui 234 in terapia intensiva (8 in più). Si registrano 33 nuovi decessi: 17 uomini e 16 donne, con un'età media di 82,4 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 2.244 casi odierni è di 45 anni circa (il 15% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 7% ha 80 anni o più). La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 1.748 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 1.549 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 2.194 casi per 100.000 abitanti, Pisa con 2.072, Firenze con 1.909, la più bassa Grosseto con 922. Complessivamente, 42.704 persone sono in isolamento a casa.

 

Veneto

Sono 2.223 i nuovi casi di coronavirus registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, che portano Così il totale dall'inizio pandemia il 21 febbraio scorso a 81.492 casi. Si segnalano inoltre 21 decessi in più rispetto a ieri, per Un totale di 2.595. Negli ospedali si registrano 113 nuovi ricoveri nei reparti non critici (per un totale 1.580), e 10 nuovi pazienti nelle terapie intensive, per un totale di 203.

Marche

Sono 262 i positivi al covid riscontrati nelle Marche nelle ultime 24ore, pari al 20,6% dei 1.266 tamponi testati totali e 34,9% dei 750 nel percorso nuove diagnosi (nei totali sono compresi anche i 516 del percorso guariti). I dati sono resi noti dal Servizio Sanità della Regione. In provincia di Ancona i positivi sono148, in quella di Macerata 51, in quella di Ascoli Piceno 34, in quella di Fermo 20, nella provincia di Macerata, 148 nella provincia di Ancona, 8 nella provincia di Pesaro Urbino e 1 da fuori regione. Questi casi comprendono 59 soggetti sintomatici, contatti in setting domestico (68), contatti stretti di casi positivi (81), contatti in setting lavorativo (8), contatti in ambienti di vita/socialità (7), contatti in setting assistenziale (4), contatti in setting scolastico/formativo (11), screening percorso sanitario (1). Per altri 23 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

 

Puglia

Su 4.103 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 730 casi positivi: 276 in provincia di Bari, 62 in provincia di Brindisi, 81 nella provincia BAT, 155 in provincia di Foggia, 98 in provincia di Lecce, 54 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione. Sette i decessi, tutti in provincia di Bari.

Umbria

Superano oggi per la prima volta i 10 mila gli attualmente positivi al Covid in Umbria, 10.001, secondo il dato riportato sul sito della Regione. Nell'ultimo giorno sono stati infatti registrati 314 nuovi positivi, 15.253 totali, altri nove morti, 197, e 109 guariti, 5.055. Un quadro scaturito da 1.040 tamponi processati, 330.852 complessivi. I ricoverati in ospedale sono passati da 415 a 424, 64 dei quali in terapia intensiva (ieri 62).

Abruzzo

Sono 625 i nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo nelle ultime ore. È il dato più alto di sempre. Sono emersi dall'analisi di 3.951 tamponi: è risultato positivo il 15,82% dei campioni analizzati. Si registrano anche sei decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 602. Aumentano rapidamente i ricoveri: sono 34 in più nelle ultime 24 ore per un totale di 561. Dei nuovi casi, 208 - il 33,28% - sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Il nuovo positivo più giovane ha sei mesi, il più anziano ha 96 anni. Quelli con età inferiore ai 19 anni sono 106: 29 in provincia dell'Aquila, 16 in provincia di Pescara, 18 in provincia di Chieti, 43 in provincia di Teramo. I sei decessi recenti riguardano persone di età compresa tra 56 e 92 anni: due in provincia dell'Aquila, uno in provincia di Teramo, uno in provincia di Pescara e due in provincia di Chieti. Gli attualmente positivi sono 541 in più e arrivano a quota 9.872: 513 pazienti (+29 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 48 (+5) in terapia intensiva, mentre gli altri 9.311 (+507) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Il totale dei casi positivi dall'inizio dell'emergenza arriva a 15.143: 4.531 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+212), 2.928 in provincia di Chieti (+131), 3.391 in provincia di Pescara (+100), 3.967 in provincia di Teramo (+185), 134 fuori regione (+3) e 192 (-7) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lazio

Oggi su oltre 22 mila tamponi nel lazio (-1.968) si registrano 2.153 casi positivi (-336), 16 i decessi e 241 i guariti (+110). Calano sia i casi che il rapporto tra positivi e i tamponi a 9%. Nella Asl Roma 1 sono 383 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Tre sono i ricoveri. Si registrano due decessi di 85 e 84 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 451 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centosettantacinque i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano due decessi di 80 e 89 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 298 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. undici sono ricoveri. Nella Asl Roma 4 sono 104 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinque sono i casi con link al cluster della rsa gonzaga di ladispoli dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 5 sono 293 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 6 sono 182 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventuno i casi con link al cluster della rsa mater dei di ariccia. Nelle province si registrano 442 casi e sono dodici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 162 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 74, 85 e 93 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 54 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. si registrano cinque decessi di 68, 69, 78, 82 e 86 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 204 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 86 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 22 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. si registrano tre decessi di 82, 84 e 87 anni con patologie.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Ccronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 73.432 casi di positività, 2.025 in più rispetto a ieri, su un totale di 12.471 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 16,2%. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, sono 829 gli asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Si registrano 8 nuovi decessi: 3 in provincia di Modena (due uomini di 88 e 89 anni e una donna di 87), 2 in quella di Rimini (una donna di 82 anni e un uomo di 84), uno in quella di Parma (un uomo di 73 anni), uno in quella di Bologna (un uomo di 65 anni), uno nella in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 53 anni residente a Cesena). Dall'inizio dell'epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 4.824. Complessivamente, tra i nuovi positivi, 328 persone erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 322 sono state individuate nell'ambito di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 45,7 anni. Su 829 asintomatici, 405 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 34 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 23 con gli screening sierologici, 12 tramite i test pre-ricovero. Per 355 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica.  I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 39.630 (1.779 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 37.487 (+1.666 rispetto a ieri), il 94,6% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 204 (+10 rispetto a ieri), 1.939 quelli in altri reparti Covid (+103). Sul territorio, le persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 13 a Piacenza (+2 rispetto a ieri), 20 a Parma (invariato), 17 a Reggio Emilia (-1 rispetto a ieri), 37 a Modena (+3), 63 a Bologna (+2), 5 a Imola (invariato), 13 a Ferrara (+1), 12 a Ravenna (+3), 3 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 17 a Rimini (invariato). Le persone complessivamente guarite salgono a 28.978 (+238 rispetto a ieri). 

Ultimo aggiornamento: 10 Novembre, 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA