Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dazn, rimborso automatico (e senza moduli) per gli abbonati: sarà del 50% e arriverà entro 15 giorni

Venerdì 19 Agosto 2022
Dazn, rimborso automatico (e senza moduli) per gli abbonati: sarà del 50% e arriverà entro 15 giorni

Dazn , arrivano i rimborsi dopo i disservizi della prima giornata di Serie A. Oggi era previsto il tavolo organizzato dalla Sottosegretaria Valentina Vezzali e la tv: saranno rimborsati in modo automatico, senza dover compilare moduli, tutti gli abbonati alle prese col problema di Dazn sabato e domenica scorsi. È questo il lodo raggiunto dalla Sottosegretaria allo sport con Dazn, il Ministero dello Sviluppo Economico, AgCom e la Lega Serie A per indennizzare i cittadini dopo i disservizi della prima giornata di campionato. L'indennizzo, che arriverà all'utente entro i prossimi 15 giorni, e sarà pari al doppio di quanto previsto da AgCom e quindi al 50% del valore mensile dell'abbonamento: tra 10 e 20 euro, a seconda del canone mensile. 

Gli utenti impattati dai disservizi potranno, insomma, fruire gratuitamente di due giornate di campionato. Nell'incontro, inoltre, i vertici di Dazn hanno spiegato che il problema tecnologico alla base dei disservizi nella prima giornata di serie A è stato risolto, garantendo al Governo che non si ripeterà.

Dazn non funziona e il caso "entra" in campagna elettorale. Il Pd: intervenga Agcom. Calenda: «Un errore togliere la Serie A a Sky»

Come ricevere il rimborso

La modalità di riconoscimento dell'indennizzo sarà attivata in via diretta da Dazn senza che l'utente debba fornire alcuna documentazione o richiesta e, quindi, in temporanea e parziale deroga, sicuramente migliorativa, rispetto a quanto stabilito dalle regole vigenti e sarà necessariamente diversa a seconda della tipologia di cliente (diretto, indiretto, gift card). L'indennizzo avverrà pertanto attraverso accredito dell'importo secondo le modalità di pagamento prescelte da ciascun cliente oppure mediante rilascio di voucher. La procedura di rimborso sarà attivata a partire da martedì prossimo e, gradualmente, sarà completata nelle prossime due settimane. Ciascun utente interessato riceverà all'indirizzo mail associato al proprio abbonamento comunicazione con conferma del rimborso.

Dazn al governo: problemi tecnici risolti

Il problema tecnologico che nella prima giornata di serie A, sabato e domenica, ha causato disservizi agli abbonati Dazn è stato risolto e pertanto non vi è il rischio di una ripetizione delle difficoltà di visione del campionato: lo ha garantito al Governo la piattaforma Ott nel corso del tavolo convocato dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, al quale Dazn ha partecipato con i suoi vertici, Bernabè ed Azzi. 

«Ringrazio sentitamente tutti i partecipanti per lo spirito concreto e costruttivo che ha caratterizzato la riunione odierna che aveva come obiettivo quello di smorzare le polemiche e soprattutto di tutelare gli utenti e l'intero sistema calcio». Lo sottolinea, in una nota, Valentina Vezzali. «Per questo esprimo la mia soddisfazione per lo sforzo profuso da tutte le componenti che, ognuna per la loro competenza, ha lavorato alla ricerca di soluzioni condivise e risolutive».

Gli ascolti della prima giornata

Tre milioni e settecentomila tifosi complessivi collegati a Dazn per seguire la prima giornata del campionato di Serie A, con Juve-Sassuolo punta dell'audience con oltre un milione di spettatori, seguita da Milan-Udinese (640 mila) e Verona-Napoli (636 mila). Sono questi i dati della prima rivelazione Auditel, frutto - sottolinea la piattaforma Ott in una nota - di «sforzo congiunto tra Auditel e Dazn che, in soli 3 mesi, sono riuscite ad installare il sistema di total audience sulla app Dazn anche in conformità alle indicazioni Agcom». Un dato che non tiene al momento conto di quanti si sono collegati con iPhone e iPad, sabato, e via Apple Tv e Panasonic per tutta la giornata. Il sistema di rilevazione andrà a pieno regime dalle prossime giornate.

Il dato dello scorso anno parlava di 4.3 milioni per il primo turno: tra le limitazioni nella rilevazione e l'avvio di campionato in pieno Ferragosto, Dazn sottolinea che l'audience di questo avvio anticipato di stagione «riflette in modo positivo l'interesse dei tifosi», aggiungendo che prosegue il lavoro con Auditel per mettere a punto «valutazioni più puntuali e stabili». I dati integrati nella prossima partita di campionato potranno dunque fornire una visione e fotografia stabile e completa dell'audience.

«La rivelazione dello scorso week end - sottolinea infatti Dazn - ha rappresentato il primo vero stress test per la definitiva messa a punto di tutte le complesse verifiche di robustezza ed affidabilità che l'introduzione di questo sistema di rilevazione obbligatoriamente richiede anche nel rispetto dei severi protocolli applicati da Auditel». Il dato di 3.7 milioni non include infatti i dati di ascolto rilevati dai device con sistema operativo iOS (ovvero iPhone e iPad) per le partite di sabato 13 agosto e, per entrambe le giornate, quelli relativi ai dispositivi AppleTV e Panasonic, per i quali sono in via di completamento le attività tecniche necessarie alla rilevazione. A non essere inclusi nel dato complessivo, poi, anche gli utenti «che sono stati impattati dall' incidente relativo alle difficoltà di accesso sulla piattaforma Dazn e quelli di coloro che hanno seguito le partite connettendosi attraverso le soluzioni di back up che sono state approntate». Per Dazn, l'audience «riflette quindi in maniera positiva l'interesse dei tifosi nei confronti del massimo campionato italiano in un contesto molto diverso rispetto a quello dell'anno precedente».

Il primo turno si è infatti svolto in anticipo alla scorsa stagione e con il ritorno a stadi pieni, dopo le restrizioni. «Continuiamo a rimanere focalizzati su quanto di importante fatto ad oggi in stretta collaborazione con Auditel - concludere Da puntualizn - certi che dalle fasi puntuali si potranno affrontare con valutazioni più e stabili anche al fine di evitare letture che, oggi, risult incompleti e affrettati»

 

Ultimo aggiornamento: 22:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA