La dirigente scolastica rifiuta il docente di religione nominato: scoppia il caso

Domenica 9 Agosto 2020 di Nicola Benvenuti
La dirigente scolastica rifiuta il docente di religione nominato: scoppia il caso
PADOVA La dirigente scolastica rifiuta il docente di religione nominato dalla Curia e scoppia un nuovo caso. Non c' è pace per l' Istituto comprensivo Giovanni XXIII di Pianiga (Venezia), territorio di competenza della Diocesi patavina che provvede attraverso l' Ufficio Scuola diretto da don Lorenzo Celi a nominare i docenti di religione. Tra questi anche il professor Marco Rostellato, che insegna da anni nella scuola a confine con la provincia di Padova e che per il prossimo anno scolastico si è visto opporre un sonoro diniego dalla dirigente scolastica Stefania Papparella, da tempo in rotta di collisione con famiglie e docenti. Quest'ultimi, tra cui lo stesso Rostellato, hanno presentato le dimissioni in blocco dagli incarichi accessori extra-lezioni.

L'ANNUNCIO
A darne notizia lo stesso sindaco di Pianiga Federico Calzavara: «Abbiamo appreso con stupore la notizia che la dirigente scolastica del nostro Istituto comprensivo ha rifiutato la nomina del professore di religione Marco Rostellato, effettuata dall'ufficio diocesano della scuola di Padova. Il professor Rostellato lavora da 10 anni nel nostro Istituto con dedizione, impegno ed amore per i ragazzi, tanto da impegnarsi attivamente anche in numerose attività extrascolastiche che vanno oltre il suo ruolo di insegnante. In ogni caso l'eventuale rifiuto non compete alla dirigente, ma all'Ufficio scolastico regionale, a cui pertanto abbiamo già segnalato stamattina la nostra contrarietà e costernazione. Siamo totalmente dalla parte del professore e consideriamo questa azione lesiva della sua professionalità, nonché tristissima dal punto di vista umano. Siamo sicuri che questa decisione non sarà irreversibile ed a settembre il nostro prof. sarà al fianco dei nostri figli in questa difficile ripartenza dell'anno scolastico».

LA REAZIONE
All'auspicio del primo cittadino hanno subito fatto seguito le azioni dei genitori degli studenti, che stanno inviando alle autorità competenti una dura lettera di protesta a difesa del docente. Marco Rostellato è infatti molto popolare tra gli studenti e le famiglie, ma anche apprezzato dai colleghi per le attività svolte, numerosi i progetti che negli anni ha portato avanti, pur nella difficoltà della gestione della scuola da parte della dirigente, che appunto ha portato alla protesta dei docenti, con l'appoggio delle famiglie. Il rifiuto a rinnovare il contratto del docente appare a tutti una ripicca per le sue dimissioni. Anche i parroci del territorio hanno confermato il disagio crescente, acuito dal provvedimento verso il docente di religione. Da parte degli uffici competenti della Curia padovana, al momento non trapela nulla, ma è probabile che già nei prossimi giorni vi siano contatti.Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA