Drone-taxi stile Blade Runner: collegherà Fiumicino col centro di Roma

Venerdì 22 Ottobre 2021 di Umberto Mancini
Arriva il drone-taxi stile Blade Runner: collegherà Fiumicino con la Capitale

La data del decollo è fissata al 2024. Il costo del viaggio sarà intorno ai 140 euro, mentre il tragitto sarà compiuto in poco più di 10 minuti. Il super drone-taxi, stile Blade Runner, è sulla rampa di lancio. Elettrico, silenzioso, eco-sostenibile. Collegherà l'aeroporto di Fiumicino alla Capitale con gli innovativi Volocity, velivoli super tecnologici a decollo verticale progettati da Volocopter, uno dei costruttori più avanzati nella realizzazione di questo tipo di velivoli, in grado di bypassare il traffico e depositare i passeggeri in ogni angolo della città. L'iniziativa di Adr, in collaborazione con Atlantia, tra le prime società a investire in Volocopter, rivoluzionerà il mercato e sarà probabilmente tra le prime in Europa. 

«Siamo molto avanti - spiega al Messaggero l'ad Marco Troncone - grazie alla fattiva collaborazione con Enac e Enav con la procedura per ottenere le varie certificazioni». Tutta l'operazione potrà infatti scattare dopo aver ottenuto il via libera delle autorità del settore, compresa quella europea, sia per quanto riguarda il velivolo green che per le traiettorie di volo che verranno assegnate al nuovo servizio. 

Verrà allestita a Fiumicino una apposita aerea riservata per gli atterraggi e i decolli verticali del velivolo e per la gestione delle batterie che saranno ricaricate, sempre utilizzando energie rinnovabili. Già oggi lo scalo è all'avanguardia su questo fronte e nelle politiche della sostenibilità. Resta invece top secret, almeno a livello ufficiale, dove atterreranno i primi droni. Di certo è probabile che la stazione Termini sia una delle tappe obbligate, ma anche altre aree sono sotto osservazione per rendere appetibile il nuovo servizio e coprire una vasta area urbana. All'inizio il drone dovrebbe trasportare soltanto un passeggero e il pilota, poi gradualmente la capienza dovrebbe arrivare a 6 persone. Come nel film di Ridley Scott è previsto anche un velivolo a completa guida automatica. E, anche qui la tecnica è molto avanti, droni-cargo per smistare merci e medicinali. 

Video

La flotta del 2024 dovrebbe comprendere almeno 6 velivoli per poi estendersi gradualmente in funzione delle esigenze e della richiesta del mercato. Sempre ieri il Leonardo da Vinci ha ricevuto l'ennesimo riconoscimento dall'Aci, l'organismo indipendente internazionale che misura la qualità degli scali: nel terzo trimestre 2021 l'aeroporto di Fiumicino si è posizionato al primo posto nel gradimento dei viaggiatori per qualità dei servizi offerti, superando tutti gli altri scali europei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA