Trovato morto nel burrone il giovane barista scomparso: Fabio aveva 28 anni

Mercoledì 27 Ottobre 2021 di Tito Di Persio
Trovato morto nel burrone il giovane barista scomparso: Fabio aveva 28 anni

Tragedia in Valfino, in provincia di Teramo: Fabio Mantini, 28 anni, originario di Castiglione Messer Raimondo è stato trovato senza vita, in una scarpata ad un giorno della sua scomparsa. Il giovane stava tornando a casa dopo la chiusura del bar, che aveva preso in gestione da pochi mesi, ed è morto in un drammatico fuoristrada. S’indaga per capire cosa sia successo e molto dirà l’autopsia disposta dal magistrato.

Italo Ferretti, morto il re delle cravatta: vestì Clinton, Obama e Trump

A lanciare l’allarme per il mancato rientro i suoi familiari. Stando alla prima ricostruzione fatta dalla forza dell’ordine, Fabio aveva chiuso il suo bar nella frazione di Appignano, a Bisenti, poco prima la mezzanotte di domenica, poi era salito in auto, una Fiat Punto e stava percorrendo la strada provinciale 234 che da Bisenti porta a Castiglione, in un tratto in discesa. Queste sono le certezze. Da qui si cerca di ricostruire la vicenda. Al momento le ipotesi degli investigatori sono tre: la perdita del controllo dell’auto, l’attraversamento di un animale selvatico o un malore. In quest’ultimo caso a stabilirlo sarà l’esame autoptico. Comunque i familiari non vedendolo arrivare, il mattino dopo preoccupati hanno iniziato a fare un giro di chiamate per sapere se aveva passato la notte a casa di qualcuno. Visto che nessuno lo aveva visto, nel tardo pomeriggio si sono recati nella caserma dei carabinieri a sporgere denuncia di scomparsa.

I militari hanno iniziato da subito a ripercorrere la strada che il ragazzo avrebbe dovuto fare per rientrare in casa e subito dopo un ponte e una curva hanno notato dei rami rotti sull’asfalto. Allora hanno allertato i vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti i pompieri di Teramo e Penne che, con l’ausilio delle luci, hanno visto la carcassa di un’auto semidistrutta a circa 50 metri, nel burrone. L’auto si è ribaltata più volte per poi finire, all’insù, nel letto asciutto di un torrente. Le operazioni del recupero del corpo, a causa della folta vegetazione, sono state complesse. Per tiralo fuori ci sono volute più di due ore. Poi il pm di turno Laura Colica ha disposto il trasferimento della salma all’obitorio di Teramo.

Padre di due figli muore a 46 anni. In lutto Sant'Egidio alla Vibrata


La tragica notizia ha lasciato sgomenta la piccola comunità di Castiglione Messer Raimondo, dove il 28enne era conosciuto e stimato da tutti. Insieme ad un altro ragazzo, da pochi mesi Fabio avevano preso in gestione il bar Del Borgo. « Fabio era davvero un bravo ragazzo, un gran lavoratore e stimato da tutti», afferma visibilmente commosso il sindaco di Castiglione, Vincenzo D’Ercole. E racconta che Dopo tanti sacrifici e la perdita prematura della mamma, il ragazzo stava attraversando un momento felice della vita, la sua attività andava molto bene. Lascia il padre e due fratelli.

Ultimo aggiornamento: 12:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA