Fantozzi diventa un Lego, la scena del balcone e del bus in Tangenziale est ricostruita coi mattoncini

L'iconica sequenza resa celebre da Paolo Villaggio, grazie a un professionista genovese, diventa una scena da costruire coi mattoncini

Fantozzi diventa un Lego, la scena del balcone e del bus in Tangenziale est ricostruita coi mattoncini
Fantozzi diventa un Lego, la scena del balcone e del bus in Tangenziale est ricostruita coi mattoncini
di Ste. P.
Venerdì 2 Dicembre 2022, 12:52 - Ultimo agg. 3 Dicembre, 07:19
4 Minuti di Lettura

Fantozzi che corre a prendere l'autobus sulla Tangenziale est di Roma potrebbe diventare un Lego da costruire. L'immagine iconica del ragionier Fantozzi che si lancia dal balcone di casa per arrivare in tempo al lavoro col bus è ormai un grande classico impresso nella memoria collettiva. È per questo che un fan designer della Lego ha proposto che diventi una scena da costruire con i mattoncini e le istruzioni per tutti. C'è un diritto a celebrare la fatica quotidiana che accomuna così tante persone, deve aver pensato Nastronauta. Questo è il nickname del designer che all'anagrafe è registrato come Giorgio Tona. Tona è un professionista di Genova ed ha avuto l'idea geniale di trasformare in mattoncini la famosa scena dell'autobus. Ora sta raccogliendo sostenitori per il suo progetto.

Basato sull'iconica sequenza della commedia italiana "Fantozzi" (1975), il modellino costruito da Nastronauta rappresenta Ugo Fantozzi che cerca di prendere l'autobus al volo: «alla fine non ci riesce, ma la scena rimane una delle più esilaranti della storia della commedia», scrive il progettista innamorato della scena resa celebre da Paolo Villaggio. «Questo modello non è solo un omaggio a quel film - scrive - ma anche un'occasione per avere un intero pezzo di città d'epoca costruito con i mattoncini Lego, con la sua estetica classica (ad esempio l'autobus verde) e un sacco di scene domestiche da rappresentare all'interno dell'edificio. Mi sono divertito molto a cercare il pezzo Lego migliore per ogni dettaglio: quello di cui sono più soddisfatto è lo scettro usato per la ringhiera dei balconi, ma anche la torretta del castello è diventata un pezzo perfetto per il seminterrato dell'autostrada. La costruzione è pensata per essere mostrata così com'è, o per essere giocata per infinite ore di divertimento! Spero davvero che vi piaccia e che vogliate supportarla. Grazie mille!!!», conclude nel suo messaggio di presentazione del progetto.

 

I commenti sono entusiasti. La bacheca online dedicata alle reazioni degli altri utenti è una carrellata di «Stupendo!», «Non l'ho mai fatto, ma l'ho sempre sognato!», «Sei un mito assoluto». Ma ci sono anche consigli appassionati come quello di Mauro: «Ci vuole moooolta più gente nel bus, sopratutto che "sburza" di fuori e poi il controllore come ultimo posto a destra vicino all'entrata, a 90° rispetto agli altri...». Nastronauta gli ha replicato che in una prima versione aveva pensato di affollare di più il mezzo: «Prima effettivamente c'erano molti più omini! Ma sarebbero stati troppi in proporzione a un set di questa dimensione (ne avevo messi più di 20 solo dentro il bus ma se guardi altri set lego, è quasi impossibile che abbiano una tale quantitá di minifigures)».

In due giorni Nastronauta ha radunato 1.162 supporters. Gli mancano 605 giorni (poco meno di due anni) per arrivare a 10.000 fan. Se ne raggiunge 10.000 il progetto sarà esaminato dagli esperti Lego che valuteranno se approvarlo per metterlo in produzione. E per far sì che ci sia un diritto a sorridere della fatica quotidiana come ha insegnato Fantozzi. 

Addio a Paolo Villaggio, oggi l'ultimo saluto: tornano in libreria i libri (introvabili) di Fantozzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA