Fastweb, stop alla delocalizzazione
Call center dalla Romania al Sud

Fastweb, stop alla delocalizzazione. Il call center dalla Romania al Sud Italia, in particolare a Cagliari e Lecce. A comunicarlo è il ministero dello Sviluppo economico. “La decisione di Fastweb di dare avvio al graduale rientro in Italia delle attività di assistenza telefonica ai propri clienti attualmente svolte all’estero rappresenta una conferma importante che è possibile combattere e vincere la battaglia contro le delocalizzazioni nel settore dei call center”, commenta il ministro Carlo Calenda in merito alla decisione annunciata oggi da Fastweb di spostare le attività di customer care al momento svolte dall’estero da più di 200 operatori.
L’iniziativa di Fastweb è infatti una diretta emanazione del protocollo di autoregolamentazione promosso dal ministero e firmato lo scorso 4 maggio a Palazzo Chigi da Fastweb e dalle principali aziende italiane committenti di servizi di call center. Nello specifico, come detto, la decisione odierna riguarda il cosiddetto “reshoring” delle attività attualmente condotte dall’azienda in Romania nelle sedi di Cagliari e Lecce.
Martedì 8 Maggio 2018, 15:39 - Ultimo aggiornamento: 09-05-2018 10:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP