Federico Ruffo, attentato sventato a casa del giornalista di Report. Sua l'inichiesta sulle infiltrazioni della 'ndrangheta nella curva della Juve

Martedì 13 Novembre 2018
Federico Ruffo, attentato sventato a casa del giornalista: «Benzina sul pianerottolo, messi in fuga dal cane»
Federico Ruffo, il giornalista Rai al momento impegnato nella conduzione su RaiTre di Il Posto Giusto, vittima di un'intimidazione. Stanotte, attorno alle 4.30 del mattino, qualcuno ha disegnato una croce con della vernice rossa sulla parete e cosparso di benzina il pianerottolo della villetta in cui vive Ruffo.

Carmelo Zappulla, il cantante in fin di vita dopo infarto: operato, è in coma farmacologico



Quello che poteva essere un attentato alla vita del giornalista è stato sventato dall'abbaiare di un cane che ha messo in fuga gli autori del gesto.
 
 


Ruffo, che vive al primo piano di una villetta tra Ostia Antica e Acilia, si è detto decisamente sorpreso dall'atto intimidatorio: «Passo pochissimo tempo in quella casa, non ho idea di come abbiano fatto a sapere che stavo tornando». 

Federico Ruffo è anche autore dell'inchiesta sui presunti rapporti tra dirigenti della Juventus, ultrà e 'ndrangheta realizzata per Report nelle scorse settimane. La redazione del programma di approfondimento di Rai 3 guidata da Sigfrido Ranucci aveva già denunciato sui social di aver ricevuto minacce e intimidazioni a proposito dell'inchiesta andata in onda lo scorso 22 ottobre. Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA