Fidanzati uccisi, il coinquilino di De Marco a Pomeriggio 5: «Sembrava un ragazzo modello, bravo a scuola. Pianificava tutto nell'altra stanza»

Giovedì 1 Ottobre 2020 di Emiliana Costa
Fidanzati uccisi, il conquilino di De Marco a Pomeriggio 5: «Era un ragazzo modello, bravo a scuola. Pianificava tutto nell'altra stanza»

Fidanzati uccisi, il conquilino di De Marco a Pomeriggio 5«Sembrava un ragazzo modello, bravo a scuola. Pianificava tutto nell'altra stanza». Oggi, Barbara D'Urso è tornata a parlare del duplice omicidio di Lecce. L'inviata del programma ha intervistato uno dei due nuovi coinquilini di Antonio De Marco, il 21enne reo confesso per la morte di Daniele De Santis ed Eleonora Manta. 

«Era riservato - spiega il coinquilino - ma era un ragazzo buono, uno di quelli modello bravi a scuola che si fanno apprezzare. Lo conoscevo da circa due anni, non benissimo. Una persona di cui ci si poteva fidare, gli si poteva chiedere qualsiasi cosa. Mi aveva detto che aveva bisogno di una camera. Stava pianificando tutto, mentre noi eravamo nell'altra camera. Quella sera è uscito verso le 20.30, senza dire a che ora sarebbe rientrato. Ma è sempre stato uguale, non aveva un atteggiamento da killer».

L'inviata aggiunge che l'unica particolarità che avrebbe mostrato De Marco era il fatto di chiudere a chiave la sua camera. 

Ultimo aggiornamento: 23:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA