Ostia, tragedia di Ferragosto: lite per soldi, il figlio strangola e uccide il padre

Domenica 16 Agosto 2020
Ostia, tragedia di Ferragosto: lite per soldi, il figlio strangola e uccide il padre

Omicidio nella notte di Ferragosto a Ostia. Una lite tra padre e figlio degenera e sfocia nel delitto del genitore, strangolato dal figlio 43enne. Tutto è accaduto la notte tra il 14 e il 15 agosto. Mentre in tanti si preparavano al Ferragosto, in un appartamento al civico 90 di via Domenico Baffigo si è consumata la tragedia. Padre e figlio, rimasti solo dopo la morte della moglie della vittima, avevano un rapporto conflittuale.

Madre uccide il figlio a coltellate dopo una lite: il padre era morto da poco

Il 43enne senza lavoro e con continui problemi di soldi, l'anziano padre che doveva far quadrare i conti solo con la pensione. E le discussioni erano quotidiane. Fino a quella della notte di Ferragosto: prima un lancio di oggetti, poi il figlio che stringe le mani intorno al collo del padre per soffocarlo. L'uomo, 71 anni di origine tunisina, muore strangolato. Il figlio-killer si costituirà nella notte alla caserma dei carabinieri del Gruppo Ostia. I militari del Lido, agli ordini del colonnello Pasqualino Toscani, stanno portando avanti le indagini del caso per capire se la dinamica degli eventi coincide con il racconto del 43enne.

Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 19:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA