Positivo all'alcoltest e patente ritirata, va a casa e si spara un colpo con il fucile

Sabato 1 Agosto 2020
Positivo all'alcoltest e patente ritirata, va a casa e si spara un colpo con il fucile
FONTANIVA - Fermato risulta positivo all'alcoltest, viene multato e gli viene ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza, poi va a casa dove viveva con la fidanzata e nella notte si uccide. Vittima un operaio 38enne di Fontaniva, si è sparato un colpo con il fucile che aveva nell'abitazione, detenuto legalmente. Il cadavere è stato trovato nelle prime ore di oggi dalla fidanzata, che viveva con lui. 

 

Suicida dopo l'alcoltest: cosa è successo

Il 38enne era stato fermato mentre rientrava a casa in sella a uno scooter, ed era risultato positivo all'alcoltest. Per questo i militari gli hanno ritirato la patente e posto sotto sequestro il mezzo. Forse da questo episodio è scaturita la decisione di togliersi la vita. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 ma per lui non vi è stato nulla da fare. Il sostituto procuratore di  Padova, Roberto Piccione, ha aperto un fascicolo d'indagine.





Sos Suicidi. Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.678



 Ultimo aggiornamento: 3 Agosto, 09:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA