Terrorismo, la foreign fighter italiana davanti al giudice: «Non posso dire nulla»

Lunedì 26 Giugno 2017

Si è avvalsa della facoltà di non rispondere Lara Bombonati, fermata nei giorni scorsi con l'accusa di terrorismo internazionale. La foreign fighter italiana, 26 anni, è comparsa questa mattina per la convalida dell'arresto davanti al gip del tribunale di Alessandria, Tiziana Belgrano. La giovane è assistita dall'avvocato Laura Nicoletta Masuelli, del foro di Alessandria. «Non posso dire nulla», le uniche parole del legale d'ufficio. L'udienza si è svolta nel carcere don Soria di Alessandria. La polizia penitenziaria sta ora riportando Bombonati nel carcere di Torino, dove è detenuta

Ultimo aggiornamento: 27 Giugno, 10:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA