Formigoni, la villa sequestrata in Sardegna: 13 vani nel verde vicino a Porto Cervo

Giovedì 10 Aprile 2014
La villa acquistata da Formigoni in Sardegna (Il Fatto Quotidiano)

OLBIA - Il gip milanese Paolo Guidi ha posto sotto sequestro una villa riconducibile all'ex governatore lombardo Roberto Formigoni e al centro dell'inchiesta sul caso Maugeri.

L'edificio ha una vista mozzafiato su Cala di Volpe, a poca distanza da Porto Cervo, in Costa Smeralda, ed è composto da tredici vani, ha una piscina ed è circondato da tanto verde.

Costruita in località «Li Liccioli» tra Abbiadori e Monti Tundu, nel comune di Arzachena, la villa era stata acquistata dal commercialista Alberto Perego, amico di Formigoni, nell'ottobre 2011 e realizzata dall'imprenditore Pierangelo Daccò.

Lo splendido immobile, incastonato nel granito smeraldino, era stato venduto dalla «Limes srl» di Erika Daccò, una delle figlie dell'imprenditore. La vendita della villa era finita già sotto la lente dei magistrati milanesi: valutata attorno ai cinque milioni di euro, era stata ceduta per molto meno, ad una cifra che si aggirava intorno ai tre milioni, uno dei quali - secondo gli inquirenti - versato dallo stesso Formigoni all'amico Perego.

Ora dopo la decisione del Gip di Milano, gli uomini della Guardia di Finanza notificheranno nelle prossime ore - al più tardi domani - il provvedimento di sequestro negli uffici della Conservatoria registri immobili di Tempio Pausania.

Ultimo aggiornamento: 19:06