Frascati, esplode villino: morti padre e figlio, ipotesi fuochi d'artificio

Sabato 23 Marzo 2019
Angelo Bernardini e la moglie Cinzia Tardiola e il loro figlio Mario: padre e figlio sono morti nell'esplosione della loro villetta a Frascati
Padre e miglio morti a Frascati, in provincia di Roma. Un'esplosione ha scosso la zona dei Castelli romani alle 21.15: crollata in parte una villetta a due piani in via Macchia dello Sterparo 108, a ridosso della linea ferroviara Fr4 e del laboratorio di fisica nucleare dell'Enea. Una zona residenziale in cui ieri sera hanno tremato i vetri di tutte le abitazioni. Dalla fuga di gas allo scoppio di fuochi d'artificio le prime ipotesi per giustificare un'esplosione tale da fra crollare parte della villetta

Le vittime sono Angelo Bernardini, 52 anni, guardia giurata e suo figlio Mario, 22, studente all'università. Sotto choc la moglie della guardia giurata, Cinzia Tardiola, 47, mentre l’altro figlio 17enne  al momento dello scoppio fortunatamente non era in casa. Miracolata due volte la donna, che si trovava in un parte della villetta non interessata dal crollo e che poi è scampata all'incendio innescato dallo scoppio. Si è poi scavato a lungo nella notte temendo che vi fossero altre persone sotto le macerie.


Angelo Bernardini e la moglie Cinzia Tardiola


Mario Bernardini

Il boato è stato avvertito in tutta la zona: un'esplosione fragorosa che ha spinto decine di persone a uscire in strada. Poi il divampare delle fiamme visibili a chilometri di distanza. Una delle prime ipotesi indica lo scoppio di due bombole di gas anche se «dai primi accertamenti effettuati dai nostri tecnici, gli impianti di competenza della società, lungo il muro di cinta della villetta e quindi in luogo esterno, sono risultati integri», ha detto un portavoce di Italgas.

I primi accertamenti hanno rilevato anche la presenza di polvere pirica: in particolare il 21enne era appassionato di fuochi pirotecnici. Servirà comunque tempo per stabilire le reali cause dell'esplosione perché i fuochi d'artificio potrebbero essere stati innescati dallo scoppio dovuto alla fuga di gas oppure dall'incendio. 

 
 


Sono intervenuti vigili del fuoco, carabinieri, polizia e 118. I pompieri con quattro squadre hanno scavato a lungo tra le macerie con l'aiuto degli specialisti Nbcr e del carro Usar per gli edifici crollati

LEGGI ANCHE: Genzano, esplode palazzina: grave il figlio di Bruno Abbatini, giocatore della Roma





Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 14:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA