​Firenze, fratelli belgi trovati morti dal padre in hotel: mix alcol e droga

Domenica 29 Settembre 2019
Giallo a Firenze, fratelli belgi trovati morti dal padre in hotel: niente segni di violenza

I corpi li hanno trovati riversi sul letto, con accanto bottiglie di vino vuote e tracce di stupefacenti: è stato un mix di alcol e droga ad uccidere Dries e Robbe De Ceuster, due fratelli belgi di 27 e 20 anni trovati morti nel pomeriggio in una camera di un hotel a quattro stelle in piazza Santa Maria Novella a Firenze. Dries e Robbe, che avevano madri diverse, erano in vacanza con il padre e con la compagna di quest'ultimo. E ad accorgersi della morte sarebbe stato proprio il padre che, non vedendoli né sentendoli, sarebbe andato a cercarli nella loro camera.

Genitori islamici a Mestre: «Alla mensa della scuola ai nostri figli va data carne halal»
 

 

LEGGI ANCHE --> In vacanza a Tenerife, ingegnere stroncato da malore sulla nave da crociera

C'era andato già una prima volta in mattinata, verso le 11:30: agli investigatori ha raccontato di averli trovati addormentati. Non vedendoli però scendere, l'uomo è tornato una seconda volta in camera e ha scoperto che i ragazzi erano entrambi morti. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi ma i medici del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. In albergo sono arrivati anche i poliziotti della squadra mobile e della Polizia scientifica, che hanno avviato subito le indagini. E dai primi accertamenti sono già arrivate alcune risposte: gli investigatori non hanno trovato alcun segno di effrazione alla camera né segni di violenza sui corpi dei due ragazzi.

In vacanza a Tenerife, ingegnere stroncato da malore sulla nave da crociera

Milano, ragazzina molestata sul tram e minacciata con una mannaia: «Sei violentabile»

In camera, però, c'erano alcune scatole di potenti analgesici vuote, assieme ad alcune bottiglie di vino e tracce di stupefacenti. L'ipotesi al momento più probabile, anche se bisognerà attendere gli esami tossicologici, è dunque che i due siano stati stroncati da un mix di alcol e droga. E non è escluso che ad ucciderli possa aver contribuito anche lo stupefacente tagliato male, ma anche in questo caso la certezza ci sarà solo al termine degli accertamenti tecnici. Gli investigatori hanno comunque già sentito il padre di Dries e Robbe, la compagna di quest'ultimo, il personale dell'albergo che era in servizio ieri sera ed oggi oltre ad alcuni ospiti della struttura, che si trova a due passi dalla stazione. I poliziotti stanno anche visionando le immagini registrate dalle telecamere interne ed esterne all'hotel per ricostruire gli ultimi movimenti dei due e cercare di raccogliere quanti più elementi utili per le indagini. Secondo quanto riferito dal padre, i ragazzi ieri sera avrebbero cenato con lui e la sua compagna, per poi far ritorno tutti insieme in albergo intorno alle 22:30.

Milano, padre e figlio aggrediti a coltellate in strada da un 23enne nato in Marocco

Bisognerà dunque capire se i due avevano già acquistato la droga precedentemente e siano rimasti tutta la sera in camera o se, invece, siano usciti nuovamente dopo essersi salutati con il padre e la compagna. In entrambi i casi, gli investigatori dovranno ricostruire i movimenti dei due per cercare di risalire a chi hanno incontrato, in quali locali sono stati e chi ha venduto loro la droga. Nelle prossime ore verranno inoltre acquisiti i tabulati dei telefoni cellulari dei giovani, per verificare le chiamate in entrata e in uscita e ricostruire gli ultimi contatti. Il fascicolo è in mano al pm Giacomo Pestelli che domani mattina affiderà l'autopsia dopo aver ricevuto una prima informativa degli investigatori, che a tarda sera erano ancora in albergo per terminare i rilievi.

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 09:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA