Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ragazza scomparsa, Lorena telefona a “Chi l’ha visto?”: «Sto bene, ma non torno a casa»

Sabato 18 Giugno 2022 di Manlio Biancone
Ragazza scomparsa, Lorena telefona a Chi l ha visto? : «Sto bene, ma non torno a casa»

«Sto bene, sto con un ragazzo che non è rom, lasciatemi in pace, non voglio tornare». Questa la telefonata arrivata alla redazione di “Chi l’ha visto?”, la trasmissione di Rai 2, di Lorena Giancursio, la sedicenne di Gioia dei Marsi, in provincia dell'Aquila,  che si è allontanata dalla casa dei nonni la notte tra venerdì 27 e sabato 28 maggio. «La telefonata è stata fatta ascoltare dai carabinieri al nonno e avrebbe riconosciuto la voce della nipote», dice l’avvocato Mario Flammini che con il collega Andrea Tinarelli, assiste i nonni in questa drammatica vicenda. La telefonata è al vaglio degli investigatori che hanno attivato i controlli per localizzare il numero del telefono.
Si riaccendono le speranze di trovare viva la 16enne, scomparsa da venti giorni da Gioia dei Marsi, dall’abitazione dei nonni, senza portare nulla, neppure un capo della sua biancheria. Il cellulare di Lorena risulta sempre spento. Ha smesso di squillare poco tempo dopo il suo allontanamento da casa. Secondo una testimone, l’adolescente che ha fatto perdere le sue tracce, è stata avvistata a Roma, nei pressi del Colosseo. Nei giorni scorsi la sedicenne è stata cercata nel laghetto di Casali d’Aschi. Sommozzatori, carabinieri, vigili del fuoco e volontari della Protezione civile hanno scandagliando il lago con le acque completamente scure e non molto profonde, senza trovare nulla.

La ragazza marsicana scomparsa: si indaga per sottrazione di minore

Le ricerche si sono concentrate nel laghetto, dopo una telefonata anonima arrivata alla redazione di Chi l’ha visto?. Da giorni si indaga a 360 gradi, con particolare attenzione alla cerchia di amicizie più strette. Non si escludono neppure le ipotesi di sequestro di persona. Lorena sarebbe scomparsa con una consistente somma di denaro. «Forse ventimila euro», dicono. Oltre i soldi la ragazza non ha portato via nulla prima di allontanarsi da casa: ha preso solo cellulare e portafogli. Solo dopo venti giorni ha deciso di farsi viva nonostante le chiamate continue della nonna Ginevra e della cugina Paola. Le ricerche sono concentrate sulla Capitale dove già un’altra volta Lorena era fuggita. La procura da giorni ha aperto un fascicolo per sottrazione di minore chiedendo l’intervento dei carabinieri, che fin dal giorno della scomparsa hanno messo sotto la lente d’ingrandimento la casa di Gioia dei Marsi in cui la ragazza vive insieme ai nonni e tutte le telecamere della videosorveglianza del comune di Gioia dei Marsi.

Ultimo aggiornamento: 19 Giugno, 11:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA