Grosseto, ex agente della polizia municipale spara alla moglie e si uccide: lei è gravissima

Lunedì 29 Giugno 2020
Grosseto, ex agente della polizia municipale spara alla moglie e si uccide: lei è gravissima

Ha sparato alla moglie e poi si è tolto la vita. Lui è stato trovato morto mentre la donna è ferita ed è stata trasferita con l'elicottero in gravi condizioni all'ospedale di Siena: questa la situazione in una casa di Grosseto, dove stanno intervenendo i carabinieri. Al momento l'ipotesi al vaglio è di un omicidio-suicidio. Sul posto il magistrato di turno della procura di Grosseto, Giovanni De Marco. I fatti si sarebbero svolti la notte scorsa in un'abitazione alla periferia di Grosseto, in via Aurelia, nella zona artigianale.

Bimbi uccisi, il padre ha gettato i telefonini dei figli: non voleva lasciare alla moglie neppure le foto

La consigliera comunale pubblica la sua foto con un occhio nero: «Donne, denunciate»

Secondo una prima ricostruzione, la scorsa notte l'uomo, un 60enne, ex agente della polizia municipale, avrebbe sparato alla moglie per poi rivolgere l'arma contro di sé. La coppia ha due figli. La donna versa in gravissime condizioni all'ospedale di Siena..

Ultimo aggiornamento: 14:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA