Attacco hacker al Lazio, la falla nello smart working. Bucato anche il notariato

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Valentina Errante e Cristiana Mangani
Attacco hacker al Lazio, la falla smart working. Bucato anche il notariato

Se fosse stata un’azione terroristica con fini “politici” o ideologici, la rivendicazione potrebbe arrivare sabato 7 agosto, a una settimana dalla diffusione del virus che ha mandato ko il Centro elaborazione dati della Regione Lazio, criptando i riferimenti personali di milioni di cittadini, paralizzandone le attività e, con molta probabilità, copiando tutte le informazioni in memoria (non soltanto quelle relative alla Sanità). Ma è molto...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 13:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA