Incendio doloso nel pub con due morti: fermato un parente del titolare

ARTICOLI CORRELATI
La squadra mobile di Catanzaro ha sottoposto a fermo Gennaro Fiorentino, di 47 anni, collaboratore e parente del titolare del pub Tonninàs nel cui incendio, nella notte tra mercoledì e giovedì, sono morti Giuseppe Paonessa ed Eugenio Sergi, che hanno appiccato il rogo. Secondo l'accusa i due hanno agito su incarico di Fiorentino che era intenzionato a truffare l'assicurazione lucrando il rimborso per fare fronte ad una seria esposizione debitoria. L'uomo, al termine di un lungo interrogatorio, ha ammesso le proprie responsabilità.

Sulla base delle risultanze investigative acquisite dagli investigatori della squadra mobile catanzarese, Fiorentini, durante la notte, è stato interrogato dal sostituto procuratore della Repubblica Chiara Bonfadini. Nel corso del lungo interrogatorio ha ammesso le proprie responsabilità e stamani è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di danneggiamento seguito da incendio e morte come conseguenza di altro delitto e portato in carcere in attesa dell'udienza di convalida. Resta quindi esclusa l'ipotesi che l'evento sia da ricondurre a motivazioni estorsive come pure, dalle indagini, non sono emersi elementi circa un qualsivoglia coinvolgimento nella vicenda della criminalità organizzata.
Venerdì 6 Aprile 2018, 11:09 - Ultimo aggiornamento: 06-04-2018 18:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP