Inchiesta sulla collisione a Ponza, diffidato l'armatore del Main Stream: «Il relitto dello yacht va rimosso»

Lunedì 16 Agosto 2021
Inchiesta sulla collisione a Ponza, diffidato l'armatore del Main Stream: «Il relitto dello yacht va rimosso»

Stanno bene le sei persone di nazionalità francese presenti a bordo dello yacht “Main Time” di 24 metri, battente bandiera
inglese che alle 4 di mattina del 14 agosto, mentre si trovava a circa 4 miglia ad est dal porto di Ponza, ha subito una collisione con la Motocisterna “Cesare”. I francesi sono stati messi in salvo dal personale della motovedetta della Guardia costiera M/V CP 857 di Ponza.

A causa dei danni subiti lo yacht è parzialmente affondato e attualmente si trova in sicurezza nelle acque di Cala Inferno. Per questo l'autorità marittima ha diffidato l’armatore all’immediata rimozione del relitto anche per scongiurare danni ambientali. Nel frattempo continuano le verifiche giornaliere «per accertare la stabilità del relitto e scongiurare ogni forma di inquinamento del delicato ambiente marino e costiero dell’Isola di Ponza» spiegano dalla Guardia costiera di Ponza. Il comandante Diego Baglivo, coadiuvato dal proprio personale militare, ha avviato un’inchiesta per comprendere la cause dell’incidente e delineare gli eventuali profili di responsabilità.

Ultimo aggiornamento: 13:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA