Incidente mortale a Sferracavallo di Orvieto, operaio di 42 anni sbanda con l'auto e finisce fuori strada

Domenica 29 Agosto 2021 di Monica Riccio
Incidente mortale a Sferracavallo di Orvieto, operaio di 42 anni sbanda con l'auto e finisce fuori strada

A casa lo aspettava per pranzo la compagna, ma a quel pranzo Stefano Cossu, 42 anni, meccanico originario di Allerona, non c'è mai arrivato. A fermarlo è stata la Strada del Piano, a Orvieto, poco fuori l'abitato di Sferracavallo (Orvieto), sabato 28 agosto, intorno alle 14, mentre l'uomo stava guidando la propria Mercedes verso la casa della compagna distante ormai poco meno di un chilometro.

Un incidente al momento incomprensibile, sulla cui dinamica stanno lavorando i carabinieri del comando di Orvieto, ne ha spezzato la vita. Secondo quanto appreso da alcuni automobilisti che si trovavano lungo la stessa strada, l'uomo stava procedendo lungo la Strada del Piano, in direzione di Sferracavallo, quando in località Patarina avrebbe sorpassato a velocità sostenuta alcune autovetture, poi sulla curva davanti al vivaio qualcosa deve essere andato storto, l'uomo ha probabilmente perso il controllo della propria auto cominciando a sbandare, andando a sbattere prima contro un segnale stradale per poi finire sul ciglio della carreggiata nella opposta corsia di marcia, senza coinvolgere alcun altro mezzo.

Immediati i soccorsi chiamati dagli automobilisti che si sono trovati a transitare in quel momento. Sul posto, in pochi minuti sono giunti sia i Carabinieri, sia i sanitari del 118 sia una squadra dei Vigili del Fuoco di Orvieto chiamata a estrarre l'uomo dall'abitacolo della vettura poiché incastrato nelle lamiere. Interminabili, a detta di chi era sul posto, i minuti durante i quali i sanitari hanno provato a rianimare l'uomo prima di caricarlo in ambulanza e correre alla volta del “Santa Maria della Stella” dove però Cossu è arrivato privo di vita, la morte, secondo quanto si apprende, lo avrebbe infatti colto proprio a bordo del mezzo di soccorso.

Profondo cordoglio ha scosso la comunità di Sferracavallo dove Cossu era conosciuto e dove vive la compagna, ma anche nel resto della città, e al suo paese di origine. Un uomo, Cossu, dal passato complicato ma che aveva voltato pagina e oggi era felice e benvoluto da tutti. «Un uomo buono, di animo buono, una persona speciale – lo descrive un'amica – una persona che si faceva in quattro per tutti, con la compagna una coppia affiatata e meravigliosa». Amante dei cani, qualche settimana fa aveva smarrito la sua piccola Molly, poi ritrovata: «Era distrutto, non ha mai smesso di cercarla – spiega – non è tornato tranquillo finché non gliela hanno riconsegnata.» 

La comunità di Sferracavallo saluterà per l'ultima volta Stefano Cossu, lunedì 30 agosto alle 16, nella chiesa parrocchiale dove si svolgeranno i funerali. 

Ultimo aggiornamento: 14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA