Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ex infermiera morta dopo la seconda dose Pfizer, l'autopsia: uccisa da un infarto

Mercoledì 7 Aprile 2021
Ex infermiera morta dopo la seconda dose Pfizer, l'autopsia: uccisa da un infarto

Morte cardiaca improvvisa. Questo il primo responso del medico legale, Domenico Angelucci, che, questa
mattina, all'obitorio dell'ospedale di Chieti, ha effettuato l'autopsia su Celestina De Santis, ex infermiera di 83 anni, di Lanciano (Chieti), morta dopo aver effettuato il vaccino anti Covi. La donna si era sentita male ed era deceduta, lo scorso 2 marzo, una mezz'oretta dopo che le era stata somministrata la seconda dose del
Pfizer.

Vaccino, ex infermiera di Lanciano muore dopo la seconda dose di Pfizer: aperta un'inchiesta

Covid, Locatelli: «Ritorno delle zone gialle a maggio, a luglio ci sarà la vera svolta. Troppi di noi minacciati»

L'inchiesta


Sull'accaduto la Procura di Lanciano (Chieti) ha aperto un'inchiesta e disposto gli esami necroscopici. Dai primi risultati dell'autopsia non ci sarebbe alcuna correlazione tra la fine della signora e il vaccino ricevuto. In ogni caso il medico legale si è preso 90 giorni di tempo per effettuare ulteriori approfondimenti.

 

Ultimo aggiornamento: 15:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA