CORONAVIRUS

Irene Pivetti, altre 250mila mascherine sequestrate dalla guardia di finanza

Martedì 5 Maggio 2020
Irene Pivetti, altre 250mila mascherine sequestrate dalla guardia di finanza

La guardia di finanza di Savona ha sequestrato oggi in Lombardia altre 250mila mascherine riconducibili alla Only Italia Logistic, la società di cui è rappresentante legale Irene Pivetti. Le mascherine sequestrate erano nei magazzini di alcuni ospedali lombardi. La procura di Savona indaga sulla ex presidente della Camera e sulla società di cui è amministratrice unica per ricettazione, frode nell'esercizio del commercio, vendita di cose con impronte contraffatte e violazioni alla legge doganale.

Leggi anche > Barbara D'Urso, l'infettivologo Casari: «Il plasma dei guariti per curare il Covid? Ecco i risultati della nostra sperimentazione»

Domenica sera ospite di Barbara D'Urso a Live non è la D'Urso la Pivetti aveva risposto alle accuse: «A me dispiace moltissimo perché tutto questo infanga me, la mia società e le persone che hanno lavorato con me», le sue dichiarazioni in merito alla presunta frode delle mascherine importate dalla Cina. 

«Sono felice che stiano indagando - ha detto la Pivetti - Le indagini servono per fare chiarezza. Io non voglio fare business sulle mascherine. Addirittura noi andiamo in perdita. All’inizio l’Italia non ne aveva abbastanza e io mi sono messa a disposizione. Io ho importato dalla Cina più di 13 milioni di mascherine, sei milioni già consegnate. Portarle a casa è stato uno sforzo enorme».

Ultimo aggiornamento: 19:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA