Canarie, italiana si schianta con il parapendio e muore: era al suo primo lancio

Lunedì 1 Novembre 2021
Francesca Palliotto

Il suo primo volo con il parapendio si è trasformato in tragedia. Francesca Palliotto, 34enne originaria di Cittadella, in provincia di Padova, è morta alle Canarie dove si era trasferita con il compagno e i due figli, di 9 e 6 anni, vivendo in barca.

Una turista francese precipita per dieci metri con il parapendio nel Pescarese

La donna era al suo primo lancio

La tragedia è avvenuta giovedì scorso nell'isola El Hierro, la più a sud delle Canarie: la giovane donna si è lanciata in tandem con un istruttore, era alla sua prima esperienza. Purtroppo un'improvvisa forte folata di vento anomala li ha investiti entrambi, scaraventandoli al suolo. Dopo lo schianto, le condizioni di Francesca sono apparse subito critiche, è stata trasferita in elicottero all'ospedale di Tenerife ma le ferite erano troppo profonde: aveva una emorragia cerebrale e polmonare oltre a diverse contusioni. Il giorno dopo ha smesso di vivere.

Bungee jumping, giovane mamma si lancia ma la corda non è legata: muore davanti ai 3 figli

Lutto a Padova

La notizia della sua morte ha sconvolto quanti conoscono la sua famiglia a Padova, il papà Lucio è tra i fondatori della storica agenzia Palliotto Viaggi, la mamma Cristina è infermiera all'ospedale di Cittadella, dove lavora come assistente anestesista. La donna non appena appresa la notizia è salita su un aereo per raggiungere le Canarie dove vive da un anno anche un'altra sua figlia, Arianna. Una famiglia numerosa e conosciuta, tanti i messaggi di dolore e cordoglio lasciati sui social, anche il circolo di Fratelli d’Italia di Cittadella che "esprime le proprie condoglianze e si stringe attorno alla famiglia Palliotto per la grave perdita della cara Francesca". Francesca Palliotto da qualche anno viveva in barca con il compagno e i figli, una bambina di 9 anni e un piccolo di sei. Soprannominata “Pece” amava la libertà, il contatto con la natura, purtroppo il suo primo lancio le è stato fatale.

Il racconto della sorella

La sorella Arianna ha raccontato «“Il parapendio si fa in tandem e Francesca si è lanciata con un istruttore. Era la sua prima volta. Appena sono partiti, però, c'è stata una folata di vento anomala che li ha scaraventati da tutt'altra parte». I medici hanno fatto il possibile ma le ferite erano troppo gravi. «Aveva riportato un'emorragia cerebrale e una polmonare, fratture, contusioni. Non si è potuto fare nulla. È mancata venerdì e ieri c'è stata la cremazione». Francesca lascia anche due fratelli gemelli, Alberto e Filippo, che vivono a Cittadella.

Ultimo aggiornamento: 16:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA