Stupro in crociera, italiano scarcerato
«Reato in acque internazionali»

ARTICOLI CORRELATI
di Luca Calboni

0
  • 140
Era stato accusato di aver stuprato una ragazza durante la crociera, ma le autorità lo hanno rimesso in libertà, senza neanche processarlo. Così, dopo poche ore di arresto ha potuto lasciare il commissariato di polizia. E la decisione dei giudici lascia stupiti e basiti: la presunta violenza sarebbe avvenuta a bordo di una nave da crociera, e un ragazzo italiano è stato arrestato.

Medico della fertilità usa il suo seme al posto di quello dei donatori: ha almeno 49 figli

Secondo quanto riportato dal giornale Levante, le autorità spagnole hanno arrestato un nostro connazionale accusato di stupro: la violenza è stata denunciata alle autorità di Valencia da una ragazza di 17 anni. L'italiano avrebbe abusato della giovane, di nazionalità inglese, a bordo della nave da crociera su cui entrambi viaggiavano. Stando al racconto della ragazza, l'uomo avrebbe spinto dentro una cabina l'adolescente e ne avrebbe abusato. I genitori della giovane, anche loro a bordo, hanno denunciato il tutto al capitano della nave e così, appena attraccato nel porto di Valencia l'italiano è stato arrestato. Ma il suo fermo è durato ben poco.

​«Nonno mi stupra da quando avevo 7 anni. Mi fece abortire con una stampella per abiti»: la storia choc

L'italiano infatti è stato rilasciato poco dopo, senza che le autorità lo accusassero di nessun reato: sembrerebbe infatti che la violenza sarebbe avvenuta mentre la nave si trovava in acque internazionali, e quindi non in territorio spagnolo. Per questo, il ragazzo è stato rimesso in libertà: stando a quanto riporta il Mirror, e secondo il nuovo Universal Justice Law entrato in vigore nel 2014 infatti è stato stabilito che la giustizia spagnola può occuparsi di reati, al di fuori dei suoi territori solamente se le accuse sono a carico di un cittadino di quella nazione o di uno straniero con cittadinanza. Quindi, in questo caso, la giurisprudenza spagnola si sarebbe potuta occupare solo reati commessi da spagnoli, stranieri con la cittadinanza spagnola o di cittadini residenti nel paese. Per questo l'italiano accusato di stupro è stato lasciato libero di andare. Non prima però di far ripartire la nave da crociera al bordo del quale stava passando la vacanza.
Domenica 14 Aprile 2019, 20:42 - Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 08:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP