La polizia: «Attenzione alle monete da 1 e 2 euro: ecco il pericolo che si corre»

Venerdì 22 Gennaio 2016
Attenzione al resto: quello che pensiamo sia una moneta da uno o due euro può rivelarsi una moneta molto simile o quasi uguale, magari di un Paese extraeuropeo o fuori corso. È la Polizia di Stato, tramite la pagina Facebook 'Agente Lisa', a consigliare di «prestare attenzione al resto in monete di uno e due euro, perché facilmente confondibili con monete di altri Paesi extraeuropei con un valore inferiore e di vecchi coni».

Il vicepresidente di Federconsumatori, Sergio Veroli, commentando all'Adnkronos il fenomeno, sottolinea l'esigenza di «stare molto attenti quando si fanno gli scambi di denaro e di valutare bene il resto, soprattutto in prossimità dei centri interessati da un grande afflusso di stranieri e turisti, perché è più facile che si verifichino truffe o errori». Spesso, rileva sul social network l'Agente Lisa, «nemmeno il negoziante si rende conto che gliele hanno rifilate e senza volerlo a sua volta ve le danno come resto, perché forma, dimensione e metalli utilizzati possono ingannare». Per questo motivo è bene «prestare sempre grande attenzione».Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA