Ladro nella villa di Peruzzi a Blera: scatta l'allarme e fugge, inseguito e arrestato sudamericano

Angelo Peruzzi (a des) con il presidente della Lazio, Claudio Lotito
0
  • 26
I carabinieri della stazione di Blera hanno arrestato un sudamericano 17enne per concorso in furto aggravato e ricettazione e per resistenza a pubblico ufficiale. Il ladro aveva preso di mira la villa di Angelo Peruzzi, ex portiere della Juventus e della Nazionale.

Il tentativo di furto all’interno dell’abitazione di Peruzzi, general manager della Lazio, è avvenuto lo scorso 29 giugno mentre l'ex portiere era impegnato per lavoro all'estero. Un guardiaparco, passato davanti all’abitazione, si è insospettito notando l’allarme antifurto sonoro in funzione. Un giovane, fermo in auto accanto alla villa, alla sua vista si dava alla fuga.

Allertato il 112, il guardiparco si è messo all’inseguimento dell'auto guidata dal giovane, successivamente risultata rubata a Roma. Entrata in ausilio l’autovettura di servizio dei carabinieri di Blera, il giovane ha speronato più volte l’auto del guardiaparco, ma poi è stato bloccato a Civitella Cesi (frazione di Blera). I militari lo avevano infatti raggiunto e nelle sue tasche sono stati anche ritrovati monili in oro, poco prima trafugati nella villa di Peruzzi.

Per il giovane sono scattate le manette. E' stato associato presso il Centro di prima accoglienza per minori di Roma, in via Virginia Agnelli, a disposizione dell’autorità giudiziaria della Capitale. Sono in corso ulteriori accertamenti per identificare altri due soggetti che hanno concorso al furto nell’abitazione.
Mercoledì 3 Luglio 2019, 11:46 - Ultimo aggiornamento: 03-07-2019 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP