Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lamorgese a Napoli: «Subito più telecamere, si parte da Forcella»

Venerdì 15 Luglio 2022 di Valentino Di Giacomo
Lamorgese a Napoli: «Subito più telecamere, si parte da Forcella»

«Per Napoli abbiamo la massima attenzione, lo dimostra il fatto che dopo pochi giorni sono nuovamente qui in città. Sarà molto importante tutta l'attività di videosorveglianza». Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese annuncia più telecamere in città e, rispondendo alle richieste del sindaco Manfredi, anche più agenti delle forze dell'ordine. L'affondo del Viminale arriva dopo l'ennesima notte calda in città, con l'ennesimo accoltellamento tra minori, stanotte ad avere la peggio un 13enne accoltellato al pube in via Acton.  La titolare del Viminale è a Napoli, insieme al capo della polizia Lamberto Giannini, per partecipare al Premio Ammaturo nel complesso monumentale di Santa Maria La Nova. Il premio è dedicato al dirigente della Squadra mobile ucciso 40 anni fa in piazza Nicola Amore. 

«È un problema non solo di repressione, ma anche di prevenzione, per questo è importante rinforzare la videosorveglianza che ci consentirà una facilità di indagini investigative. Già l'ultima volta che sono venuta ho attivato da subito la Telecom di poter riattivare i contratti di manutenzione degli impianti di sorveglianza in città. Un contratto che finalmente è stato firmato. Questo andrà ad incidere sulla sicurezza della nostra città, dico nostra perche mi sento anch'io napoletana». Poi il ministro ha annunciato che particolare attenzione per l'installazione delle telecamere sarà dedicata al quartiere di Forcella, una delle zone dove c'è stata maggiore richiesta di interventi. «Grazie ai finanziamenti europei Pon - ha continuato il ministro - interverremo anche in altre zone, ad esempio a Ponticelli». 

Quanto alla richiesta del sindaco per avere più agenti nelle strade napoletane, Lamorgese ha mostrato ampia disponibilità: «Con il sindaco ci siamo sentiti - ha spiegato la titolare del Viminale - e c'è la massima sintonia. Sicuramente troveremo un punto d'intesa tra le richieste del Comune e quelle che sono le disponibilità del ministero».

Video

Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA