Milano, lite in un bar a colpi di posacenere: il titolare egiziano gravissimo, due ucraini arrestati

Milano, lite in un bar: il titolare egiziano gravissimo, due ucraini arrestati
Milano, lite in un bar: il titolare egiziano gravissimo, due ucraini arrestati
Mercoledì 14 Settembre 2022, 14:32 - Ultimo agg. 14:44
3 Minuti di Lettura

Un egiziano di 57 anni, titolare di un bar, è in condizioni gravissime dopo essere stato aggredito da due uomini durante una lite nel suo locale, in provincia di Milano. È accaduto la notte scorsa a Pero e i carabinieri hanno arrestato due ucraini.

Milan-Dinamo Zagabria, ultrà croati con bastoni e coltelli: 14 tifosi fermati

La lite e l'aggressione

La lite tra il titolare egiziano del bar e i due ucraini, di 26 e 38 anni, è avvenuta nel locale, in via Figino, intorno a mezzanotte e mezza. Le cause del diverbio sono ancora da accertare, ma il 57enne è stato colpito prima a calci e pugni e poi con un oggetto contundente, forse un posacenere. Le sue condizioni sono gravissime ed è probabile che sia caduto a terra, sbattendo la testa già ferita, per poi essere colpito ancora dai due uomini.

La vittima in condizioni disperate

Trasportato in codice rosso all'Humanitas di Rozzano, il 57enne egiziano, titolare del bar, lotta ora tra la vita e la morte. L'uomo resta ricoverato in prognosi riservata, mentre i suoi aggressori sono stati arrestati dai carabinieri e portati al carcere di San Vittore.

Milano, escalation aggressioni ai dipendenti Atm. Venerdì sciopero nazionale

Le indagini

Da una prima ricostruzione, sembra che i due ucraini fossero visibilmente ubriachi e avessero iniziato a molestare altre persone presenti nel bar. Una volta invitati a lasciare il locale, i due uomini hanno iniziato a litigare con il 57enne egiziano, per poi passare all'aggressione fisica. L'uomo sarebbe stato preso a spinte, calci e pugni, per poi essere colpito anche con un oggetto contundente, probabilmente un posacenere. Nonostante fosse caduto a terra, la furia dei due ucraini non si è fermata. Al momento dell'arresto sono state contestate ai due le lesioni gravissime, ma il pm di turno di Milano Leonardo Lesti, che nelle prossime ore inoltrerà al gip la richiesta di convalida e di misura cautelare in carcere, qualificherà l'accusa in tentato omicidio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA