Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dentista travolto e ucciso da un ubriaco a Mentana, i residenti: «È accaduto davanti a una scuola»

Sabato 12 Febbraio 2022 di Morena Izzo
Dentista travolto e ucciso da un ubriaco a Mentana, i residenti: «È accaduto davanti a una scuola»

«Morire per un’auto che sale su un marciapiede è pazzesco». La tragedia del dentista travolto e ucciso mentre camminava giovedì sera a Mentana fa male anche a Roma. È accaduto in via Nomentana, a Casali, frazione del Comune dell’hinterland di nord-est, poco dopo le 20. La vittima è Luca Colasanti, 55 anni, professionista noto e benvoluto, padre di quattro figli, che viveva a poche centinaia di metri dal luogo dell’incidente. Il suo corpo è stato sbalzato, tanta è stata la violenza dell’urto, nel giardino di un’abitazione. È morto sul colpo. L’automobilista alla guida della Fiat Punto che non gli ha dato scampo, Alessandro F., 54 anni, residente a Monterotondo, è risultato positivo all’alcol test. Per lui è scattata una denuncia a piede libero per omicidio colposo stradale. La sua posizione è giuridicamente complessa. Ha riportato lesioni nell’incidente ed è stato ricoverato all’ospedale Sant’Andrea di Roma, ma le sue condizioni non sono gravi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Mentana e della compagnia di Monterotondo, diretti dal tenente colonnello, Gianfranco Albanese, insieme al nucleo radiomobile, agli ordini del tenente Vincenzo Gagliardi. 

I militari hanno effettuato i rilievi per ricostruire la dinamica e stabilire la velocità con la quale procedeva l’automobilista, che è rimasto bloccato in auto fino all’arrivo dei soccorsi, in stato di choc e impossibilitato a muoversi per le lesioni. Gli operatori del 118 hanno fatto il possibile per rianimare la vittima, ma a nulla sono valsi i tentativi. Luca Colasanti lascia una moglie e quattro figli, due dei quali minorenni. A loro il sindaco di Mentana, Marco Benedetti, ha espresso vicinanza e il cordoglio di tutta la cittadina. Era conosciuto e stimato da tutti per la professione di dentista che svolgeva nel suo studio in via Moscatelli a Mentana, dove lavorava da circa 30 anni. «Difficile trovare le parole per una simile tragedia. Luca era una persona perbene, come ce ne sono poche. Grande lavoratore e padre amorevole con i suoi quattro figli. Un marito meraviglioso e un professionista serio, sempre disponibile e con il sorriso». Quello che dicono di lui i suoi amici. Sgomento e rabbia. È ciò che provano i residenti. «È accaduto proprio davanti a una scuola - dice Valeria, una cittadina - dove ogni giorno attraversano centinaia di bambini. Siamo in pieno centro abitato, come possono accadere cose simili? È assurdo». Sul posto in cui è avventuro l’incidente sono stati lasciati molti fiori e bigliettini. «Hanno tolto un padre a quattro figli. Speriamo che trovino, insieme alla moglie, la forza di andare avanti», dice una vicina della vittima. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA