Messina, magistrato arrestato per pedopornografia fa parziali ammissioni

Davanti al gip avrebbe ammesso parzialmente i fatti contestati, il magistrato della Corte d'appello di Reggio
Calabria Gaetano Maria Amato, 58 anni, accusato di pedopornografia. Indagato dalla procura di Messina, che ne ha
chiesto e ottenuto l'arresto nelle scorse settimane, l'uomo è ancora detenuto.
I pm, le indagini sono coordinate dal procuratore Maurizio de Lucia, gli contestano la diffusione di materiale pedoponografico. Il reato sarebbe stato commesso a Messina, da qui la competenza della Procura della città dello Stretto. Il nome del giudice, però, è emerso nell'ambito di controlli della polizia postale di Trento che ha segnalato il caso alla magistratura messinese.
Venerdì 13 Ottobre 2017, 22:35 - Ultimo aggiornamento: 13-10-2017 23:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP