Maltempo, forti nevicate al nord, viabilità rallentata e passi chiusi, il vento ostacola i collegamenti con le isole Le previsioni

Sabato 2 Gennaio 2021
Maltempo, forti nevicate al nord, viabilità rallentata e passi chiusi, il vento ostacola i collegamenti con le isole Le previsioni

Maltempo, l'inverno comincia a fare l'inverno e copre di neve numerose zone dell'Italia del nord e le cime dell'Appennino fino al centro, con le previsioni che annunciano altre nevicate anche a quote basse. Traffico in difficioltà con il numero di passi alpini chiusi che sale di ora in ora.

Inoltre soprattutto il libeccio sta causando difficoltà nei collegamenti con le isole. A Fiumicino ha anche causato la rottura degli ormeggi di una grossa imbarcazione in stato di abbandono: la nave è poi finita  contro il ponte 2 Giugno.

 

Lombardia

Nella notte in provincia di Sondrio ancora fitte nevicate in diverse zone anche del fondovalle. In Valtellina e Valchiavenna non accenna ad attenuarsi l'ondata di maltempo accompagnata da un brusco abbassamento delle temperature. Diversi i passi alpini chiusi o transitabili unicamente con catene montate. Ora a preoccupare è anche la possibilità di gelate notturne che possono rendere insidiose le strade e i marciapiedi, trasformandoli in autentiche trappole per i pedoni con rischio elevato di cadute e incidenti.

 

 

Liguria

Nevicate intense nella notte nell'entroterra ligure centrale e nevicate ancora in corso in Val d'Aveto. Resta in vigore fino alle 15 l'allerta arancione per neve (poi gialla fino alle 18). L'allerta neve è invece gialla in costa e nel Ponente. Autostrade segnala che sta ancora nevicando intensamente anche sulla A7 Serravalle-Genova tra Serravalle Scrivia e Genova Bolzaneto e sulla A26 Genova Voltri-Gravellona Toce tra Genova e il bivio per la A21 Torino-Brescia. Su entrambe le tratte è stato posto il divieto ai veicoli pesanti. Quanto alla circolazione ferroviaria, il maltempo non crea disagi e il traffico è regolare (salvo le corse cancellate per l'allerta). Disagi invece alla stazione di Genova Brignole dove il traffico è riprogrammato dalla 7 per un guasto alla linea durante la preparazione di un treno ed è in corso l'intervento dei tecnici, con ripercussioni tra l'altro anche per i passeggeri del Freccia Rossa Genova Brignole - Venezia Santa Lucia (delle 6:58) e del IC Genova Brignole - Torino Porta Nuova delle 6:48. Per quel che riguarda la viabilità ordinaria nella città metropolitana di Genova sulla strada statale 45 della Val Trebbia il traffico è provvisoriamente bloccato in prossimità del km 34,5 a Torriglia (Genova), per la presenza di un albero caduto sulla sede stradale a causa del forte vento. Già in precedenza venivano segnalate possibili interruzioni in Val Trebbia per caduta alberi e rami sulla carreggiata a causa delle nevicate oltre i 700 metri. Sono chiusi alcuni tratti su: S.P. 72 di Alpepiana (dal km 6+500 al km 11+669), S.P. 75 del Penna (dal km 10+000 al km 16+200), S.P. 73 del Faiallo ((tra la progr.va 2+500 e il confine con la Provincia di Savona). Per il resto le strade sono transitabili e sono stati eseguiti sgomberi neve con spargimento di sale in Valle Stura (compreso Val d'Orba), Alta Polcevera, Bassa Polcevera, Valle Scrivia, Val Trebbia (salvo le citate possibili interruzioni per caduta alberi e rami), Val Bisagno, Val d'Aveto (con sgomberi neve in atto), Valli Graveglia e Sturla (neve sopra gli 800 metri), Val Fontanabuona (oltre i 700 metri).

 

Toscana

Sono terminati i lavori di sgombero della sede stradale della Strada Provinciale 16 di San Romano, all'incrocio con la Strada Regionale 445 in alta Garfagnana e, adesso, la viabilità è completamente percorribile. Gli operai dell'amministrazione provinciale di Lucca hanno ripristinato e messo in sicurezza la carreggiata con l'utilizzo di mezzi pesanti necessari a liberare la sede stradale dalla neve caduta copiosamente per tutta la notte e fino al primo pomeriggio. Di nuovo raggiungibile l'abitato di Piazza al Serchio.

 

 

Fiumicino

A causa della collisione della grossa imbarcazione abbandonata e attraccata a ridosso della struttura, il Ponte 2 Giugno di Fiumicino, sul canale navigabile, è momentaneamente chiuso al traffico e l'alzata è interdetta. L'incidente è avvenuto intorno alle 6.45 di questa mattina, probabilmente a causa del maltempo.Sul posto il vicesindaco Ezio Di Genesio Pagliuca, i vigili del fuoco, la Capitaneria di porto, i carabinieri e la polizia locale. I vigili del fuoco hanno eseguito una prima stima dei danni che, a parte il parapetto del ponte, non sembrerebbero particolarmente gravi. La Capitaneria di porto, dal canto suo, sta coordinando le operazioni per la rimozione del relitto.

 

 

 

Campania

Sono pochissimi i collegamenti marittimi effettuati oggi per le isole di Ischia e Procida anche per le condizioni meteorologiche sfavorevoli. Al servizio ridotto delle compagnie di navigazione per le restrizioni agli spostamenti si sono aggiunti mare agitato e vento forte da sud ovest che hanno determinato lo stop totale delle corse dei mezzi veloci e quello quasi completo dei collegamenti delle navi traghetto, da e per i porti di Napoli e Pozzuoli.

La burrasca che si è scatenata nel Golfo di Napoli tiene ancora isolata Capri dove stamattina si è creata una vera e propria emergenza. A causa delle condizioni del tempo, i medici in servizio all'ospedale Capilupi chiamati a Napoli per la somministrazione del vaccino, si sono trovati nella condizione di non poter lasciare l'isola. Informate le amministrazioni isolane, il sindaco di Anacapri, Alessandro Scoppa, ed il sindaco di Capri, Marino Lembo, hanno chiesto al direttore della società Caremar Vincenzo Ponti la possibilità di organizzare un trasporto eccezionale almeno fino a Sorrento nonostante le condizioni proibitive del mare, in modo da consentire lo sbarco dei medici sulla terraferma più vicina e da lì raggiungere poi Napoli. Nel porto di Marina Grande era ferma la nave Driade che aveva effettuato l'ultima corsa da Napoli; è stato così che il comandante Grassano ha armato l'equipaggio per salpare verso Sorrento con i medici e i sanitari a bordo. Nel frattempo i sindaci hanno postato sui siti dei rispettivi comuni la notizia della partenza fuori programma per informare chi era rimasto a Capri della possibilità di rientrare in terraferma.

 

Le previsioni

iLMeteo.it comunica le previsioni del tempo sull'Italia per la giornata di domani. Vortice ciclonico sull'Italia. Maltempo al Nord, sulle regioni tirreniche, in Sardegna, sulla Sicilia orientale, sulla Calabria, in Basilicata e poi pure in Puglia, meno su coste adriatiche centrali. Possibili nevicate fino in pianura sul Piemonte, copiose sulle Alpi sopra i 5-700 metri, dai 900/1000 metri al Centro a quote superiori al Sud. Venti meridionali, mari molto mossi o localmente agitati.

Ultimo aggiornamento: 23:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA