Escavatore si ribalta a Imperia, 2 morti: la ruspa stava togliendo detriti dalla strada

Lunedì 5 Ottobre 2020
Escavatore si ribalta a Imperia, 2 morti: la ruspa stava togliendo i detriti dalla strada

Maltempo, continua ad aggravarsi il bilancio dell'ondata che ha travolto il Nord-Ovest con paesi devastati da frane e alluvioni in Piemonte e Liguria. Altri due morti in un incidente avvenuto a Baiardo, nell'Imperiese, dove si è ribaltato sottostrada un escavatore impegnato nella pulizia dei detriti finiti sulla Provinciale a causa dell'ondata di maltempo del 2 ottobre. Sono deceduti il conducente del mezzo, un operaio di 47 anni di Molini di Triora e un'altra persona che è ancora in corso di identificazione. Non è escluso che si tratti di un passante, trascinato giù dal mezzo o di un altro operaio. L'incidente è avvenuto poco distante da Passo Ghimbegna, 

Maltempo, Val Tanaro: paesi senza acqua e luce. Danni alle scuole
 

Francia, bilancio tragico

Aumenta il bilancio delle vittime del maltempo nel sud-est della Francia, con la scoperta di altri 3 corpi, che portano a 4 il totale dei morti in Francia. Lo ha reso noto la prefettura delle Alpi Marittime. Dopo la scoperta - ieri - di un uomo annegato nella sua auto travolta dalle acque a Saint-Martin-Vésubie, un secondo corpo è stato ritrovato oggi nello stesso comune, uno dei più colpiti sul versante francese dalle piogge torrenziali e dalle esondazioni. Un'altra vittima è stata scoperta un pò più in basso nella stessa valle della Vésubie, a Lantosque, e una terza nella pianura del Var, al livello di un ponte sul fiume nel comune di Colomars. Secondo i pompieri, nonostante questi rinvenimenti, restano ancora oggi pomeriggio 8 le persone «disperse» che sono state viste trasportate via dall'acqua. Di altri 13 non si hanno notizie da venerdì.
 
 

Ultimo aggiornamento: 19:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA