Incidente in monopattino, Marco va in coma e poi si risveglia: «Mi è apparso Simoncelli, ecco cosa mi ha detto»

Lunedì 3 Gennaio 2022
Incidente in monopattino, Marco va in coma e poi si risveglia: «Mi è apparso Simocelli, ecco cosa mi ha detto»

Il primo miracolo del 2022 è successo a Iglesias, in Sardegna. Marco Sias, un ragazzo di vent'anni, finito in coma dopo un brutto incidente con il monopattino, si è svegliato e ha raccontato di aver visto in sogno Marco Simoncelli, che gli ha detto che sarebbe andato tutto bene. A poco più di dieci anni dalla scomparsa del motociclista, una storia che riempie i cuori. «Non sapevo chi fosse - ha detto il ragazzo a "L'Unione Sarda" - poi ho fatto delle ricerche e ho capito che si trattava del Sic».

Va in coma, poi vede Simoncelli e si risveglia

Marco Sias era stato operato lo scorso novembre alla testa per delle emorragie cerebrali, che si era procurato con un incidente in monopattino, poi era finito in coma. In sogno, secondo il suo racconto, gli è apparso questo ragazzo dai folti capelli biondi, con un cerotto sul naso, seduto su una moto col numero 58, che l'ha tranquillizzato dicendogli che presto si sarebbe risvegliato.

«Ho fatto delle ricerche sulla moto che ho visto mentre ero incosciente - racconta Sias - e ho riconosciuto il mezzo, il numero e il viso del ragazzo che mi ha parlato. Era Marco Simoncelli, l’ex campione di MotoGp scomparso nel 2011. Sono rimasto molto colpito perché non sapevo chi fosse, non seguo lo sport e non avevo mai sentito parlare di lui. Mi ha detto che stavo bene e di non preoccuparmi, perché mi sarei risvegliato». Il 23 ottobre del 2011 Marco Simoncelli se ne andava a 24 anni per un incidente sul circuito di Sepang, in Malesia. Sognava di diventare l'erede di Valentino Rossi.

 

Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio, 12:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA